Home » CULTURA&SPETTACOLI » Wrong Turn-Il bosco ha fame, una miscela di adrenalina e terrore

Wrong Turn-Il bosco ha fame, una miscela di adrenalina e terrore

Un perimetro ben definito per il film horror Wrong Turn-Il bosco ha fame, che dal 2003  ha incollato al teleschermo milioni di telespettatori in tutto il mondo.  La pellicola, del regista  Rob Schmidt, è di quelle che mettono letteralmente  i brividi.

La trama, a grandi linee, traccia  una storia ritenuta da tanti vera. Un fatto di sangue e cannibalismo  presumibilmente avvenuto nella Scozia del XVI secolo. La location del film è quella di uno bosco sconfinato del West Virginia. Una storia, scritta da Alan B. McElroy,  letteralmente coinvolgente che crea una terrificante angoscia nello spettatore. Un gruppo di giovani braccati da cannibali dall’aspetto terrificante nel cuore del bosco.

Una scena tratta dal film.

Una vera e propria fuga per la vita  nel disperato tentativo, da parte dei poveri malcapitati, di poter raggiungere la vicina torretta della forestale, per poter chiedere aiuto. Adrenalina e terrore si mescolano in maniera eccellente nella pellicola e rappresentano i pilastri del format.

Un viaggio che dal 2003 arriva diretto al 2014, con diversi  sequel  all’attivo.  Secondo alcune indiscrezioni, non ancora confermate della casa di produzione, presto potrebbe arrivare il settimo capitolo della saga.  Un successo senza precedenti per una delle storie più avvincenti del mondo horror. Ne vedremo delle belle.

di Omar Falvo

fonte foto: dal web

Print Friendly, PDF & Email

di: Omar Falvo

Verifica altro

I Notte Battente in concerto questa sera a Soveria Mannelli con la loro musica etnico-popolare

Questa sera (11 agosto) “I Notte Battente” si esibiranno a Soveria Mannelli, in Piazza Bonini ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *