giovedì , 20 Febbraio 2020
Ultime Notizie
Home » COMUNI » Viabilità ex SS 19, esito incontro comuni di San Pietro Apostolo e Gimigliano con Anas

Viabilità ex SS 19, esito incontro comuni di San Pietro Apostolo e Gimigliano con Anas

San Pietro Apostolo – Si è svolto il programmato incontro sulla viabilità in merito ad alcune situazioni persistenti sulla Strada Provinciale 165/2 (ex SS 19), primaria struttura viaria di collegamento dell’area interna montana con la città di Catanzaro e capoluogo calabrese, con la società Anas e i rappresentanti dei comuni di San Pietro Apostolo e Gimigliano.

Raffaele De Santis.

Alla riunione hanno preso parte il sindaco Raffaele De Santis, il vicesindaco Maurizio Tomaino, l’assessore Giuseppe Mazza ed i consiglieri Francesco Monaca e Giuseppe Sirianni, per il comune di San Pietro Apostolo. Presenti per il comune di Gimigliano, il sindaco Laura Moschella ed il vicesindaco Tommaso Angotti.

Laura Moschella.

E’ stato un incontro proficuo – informano i rappresentanti dei comuni – considerato il notevole interesse che ricade sull’asse viario, in quanto l’infrastruttura costituisce l’unica via di comunicazione della vasta area territoriale montana che raggruppa le varie comunità dei centri della provincia cosentina e quella catanzarese, uniti dal percorso della storica SS 19 risalente all’epoca Borbonica, con Catanzaro.

In merito alle problematiche rappresentate, gli amministratori comunali, nell’informare i cittadini, a resoconto dell’incontro rilevano quanto segue.

Riguardo i lavori in località Petrara, nel tratto stradale nei pressi del centro di Tiriolo, dove attualmente vige il doppio senso di marcia su una carreggiata regolato da semaforo, è in corso un intervento sul costone della montagna posta a ridosso della strada per eseguire il disgaggio di alcuni massi rocciosi.

In tal senso i funzionari dell’Anas hanno riferito che l’Università della Calabria sta procedendo alla fase di realizzazione progettuale al fine di risolvere il problema sull’intero versante. Hanno inoltre rassicurato che, in fase di realizzazione dei lavori (al fine di non recare disagi) il traffico veicolare non subirà interruzioni superiori alla singola giornata.

Sull’autorizzazione degli accessi privati sulla tratto stradale, i funzionari hanno comunicato che allo stato attuale non hanno ancora ricevuto la documentazione e i faldoni dall’ente cedente (cioè la Provincia di Catanzaro). In merito hanno comunicato che non appena riceveranno i documenti si procederà alla valutazione ed in seguito si potrà procedere a tratteggiare la strisce in prossimità degli spazi posti a margine stradale dei soggetti che sono in possesso dell’autorizzazione all’accesso e che negli anni hanno continuato a pagare la concessione.

Per tutti gli utenti che hanno il requisito scaduto (in quanto non hanno continuato a pagare la concessione) o per tutti quelli che non possiedono tale requisito, Anas spa mette a disposizione sul proprio sito internet i modelli per farne richiesta. La richiesta dovrà essere presentata attraverso un’istanza sottoscritta dal proprietario e da un tecnico abilitato. Ovviamente (per come riferito dai funzionari, Anas si riserva il diritto di valutare ogni istanza in base alle situazioni di pericolo), diversamente per quanto concerne gli accessi con le strade della pubblica amministrazione sarà cura dei Comuni di San Pietro Apostolo e Gimigliano espletare le procedure.

Sulla situazione di pericolo degli alberi che delimitano la strada, i funzionari hanno informato i due sindaci che hanno già richiesto gli estremi catastali al fine di comprendere quali alberi sono di proprietà di Anas e che gli stessi verranno successivamente tagliati al fine di scongiurare ulteriori pericoli alla pubblica viabilità.

Infine gli amministratori colgono l’occasione, per ricordare ai proprietari dei terreni con piante che costeggiano strade pubbliche, che le civiche amministrazioni hanno diramato già delle ordinanze sindacali che impongono ai proprietari il taglio degli alberi. Nel ringraziare i funzionari Anas per la loro collaborazione, gli amministratori comunali informano che ogni altra evoluzione sarà tempestivamente comunicata.

di: Santino Pascuzzi

Santino Pascuzzi
Santino Pascuzzi, nasce a Cosenza, ed è residente a Soveria Mannelli. Diplomato al Liceo Scientifico “Luigi Costanzo” di Decollatura, consegue nell’anno accademico 1993/94 la laurea in Scienze Economiche e Sociali, indirizzo Organizzazione Aziendale ed Amministrazione Pubblica, presso l’Università degli Studi della Calabria. Corrispondente del quotidiano Gazzetta del Sud, dal 1995, iscritto all’albo dei Giornalisti della Calabria, elenco pubblicisti. Formativa l’esperienza radiofonica, come conduttore e programmatore del palinsesto, svolta con l’emittente Radio Soveria Uno, partecipando anche al progetto di utilità collettiva art. 23, avente per oggetto la diffusione di informazioni sull’attività dell’ente locale, attraverso la redazione delle edizioni dei notiziari radiofonici, svolto per il periodo tra gli anni 1988/1989. Ha partecipato come collaboratore ai lavori di ricerca “Istituzioni locali e Istituzioni centrali dall’Unità alla Regionalizzazione” finanziata dal C.N.R. presso il Dipartimento Organizzazione Aziendale e Amministrazione Pubblica - Università della Calabria - per il periodo 1992/1994. Ha svolto incarichi come docente nei corsi di specializzazione dell’Istituto Professionale di Stato per l’Agricoltura e l’Ambiente di Soveria Mannelli per le materie di Marketing ed Economia Aziendale. Svolgendo, nel contempo, attività di comunicazione istituzionale ed organizzazione di eventi e convegni, ha curato la pubblicazione di articoli per riviste e periodici regionali: Calabria - mensile del Consiglio Regionale della Calabria; reportage - periodico del lametino; Internet Extra - periodico specializzato e strumento per la diffusione della cultura di Internet; Obiettivo Calabria – rivista del Sistema Camerale Calabrese; Mediaterraneo e Dintorni – pubblicazione edita dall’aeroporto di Lamezia Terme. E’ fondatore, insieme a Raffaele Cardamone e Salvatore La Rocca, occupandosi della redazione, del sito www.ilReventino.it

Verifica altro

Belcastro, soppressa la Guardia Medica monta la protesta: ipotesi un medico ogni 5 mila abitanti

Dall’elenco delle guardie mediche della provincia di Catanzaro sparirà presto, molto presto anche quella di ...

Lascia un commento