Ultime Notizie
Home » COMUNI »  Soveria Mannelli » Una luce per l’ospedale del Reventino nella Giornata del malato

Una luce per l’ospedale del Reventino nella Giornata del malato

Foto di Davide Rocca

Le onoranze che l’arcipretura ecclesiastica della città ha dedicato alla Madonna di Lourdes, si sono concluse martedì 11, proprio nella ricorrenza della Giornata del malato. Una definizione delle celebrazioni che don Roberto Tomaino ha concluso più che simbolicamente nella cappella dell’ospedale del Reventino. Un momento molto toccante dove l’intreccio tra Giornata del malato e salvaguardia dell’ospedale ha trovato la sua naturale coincidenza.

Più di 200 i fedeli accorsi all’evento. La messa celebrata in ospedale ha permesso durante la predica al presule di ribadire come una coscienza sana debba percepire la luce come la vita, lasciando intendere come questa viene garantita soprattutto negli ospedali. La messa, molto partecipata si è conclusa con l’accensione delle candele, che richiamavano proprio alla luce della vita. Ogni fedele al seguito della Vergine si è recato davanti all’ospedale in un contesto quasi surreale, in cui dallo spiazzo dell’ospedale il buio lasciava intravedere i finestroni illuminati del Santuario, che idealmente guardavano verso la struttura ospedaliera.

Foto di Davide Rocca

Sullo spiazzo i fedeli raccolti in preghiera con le candele in mano, a un certo punto invitati dal prete hanno rivolto lo sguardo verso l’ospedale, mentre don Roberto invitava gli stessi a farsi carico di voler comprendere cosa significhino quelle mura. Poi radunatisi in corteo dove sfolgoravano le luci che illuminavano la vergine, si è proceduto in processione fino a raggiungere il Santuario. Lì giunti, il presule ha ringraziato i fedeli esortandoli a prendere atto dell’intensa giornata ma soprattutto a guardare l’ospedale come un bene comune, non lasciandosi sopraffare dai luoghi comuni soprattutto con considerazioni disfattiste.

Infine la conclusione della serata “benedetta” da don Roberto nelle volte monumentali del Santuario. Sono stati presenti all’evento il sindaco della città, Leonardo Sirianni, il presidente del Consiglio comunale, Angelo Sirianni, e il presidente del Comitato pro ospedale, Alessandro Sirianni.

di: La redazione

La redazione
La redazione si occupa di elaborare i testi e provvedere alla pubblicazione delle note pervenute. Per segnalazioni e comuncazioni scrivere a: [email protected] - Grazie - Se non intendi stare con le mani in mano ed essere parte attiva, per integrare il gruppo di redazione, ti invitiamo a partecipare.

Verifica altro

Primo caso di coronavirus a Lameza Terme

Coronavirus: sono 555 i contagi in Calabria (+61 rispetto a ieri)

I positivi al Coronavirus in Calabria arrivano a quota 555. Sono 21 i decessi. Chiuso ...

Lascia un commento