Home » COMUNI »  Soveria Mannelli » “Una lezione per tutti noi”: il Colonnello Nicola Cucci elogia i ragazzi dell’IC Rodari per l’impegno verso l’ambiente

“Una lezione per tutti noi”: il Colonnello Nicola Cucci elogia i ragazzi dell’IC Rodari per l’impegno verso l’ambiente

Con una cerimonia semplice ma estremamente significativa, si è concluso il progetto di educazione ambientale “Micro e Macro nella Biocomplessità”, promosso in tutta Italia dall’Arma dei Carabinieri e abbracciato anche dall’Istituto Comprensivo Rodari di Soveria Mannelli e Carlopoli.

Alla presenza del Colonnello Nicola Cucci, comandante del Reparto Carabinieri Biodiversità Catanzaro, e del Capitano Francesco Zangla, comandante della Compagnia Carabinieri Soveria Mannelli, i giovani studenti hanno potuto mostrare i frutti del loro impegno, volto alla riqualificazione di un tratto del fiume Amato e dei suoi immediati dintorni.

Con la messa a dimora di una siepe, che avrà la funzione di proteggere, come una barriera naturale, e abbellire l’argine del fiume, i ragazzi, accompagnati dalle loro insegnanti Pasqualina Arcuri, Tommasina Baratta e Cinzia Fiorenza, e dall’animatore del progetto Antonio Mancuso, hanno così portato a termine un percorso virtuoso che ha consentito loro di “adottare” questo pezzetto di territorio, valorizzandolo e riconsegnandolo alla cittadinanza.

Prendendo la parola davanti a un nutrito gruppo di studenti e insegnanti, il Colonnello Nicola Cucci ha prima di tutto voluto ringraziare i ragazzi:

<< Avete fatto un lavoro fantastico che potrebbe sembrare una cosa piccola, ma che è in realtà di grande importanza. Avete dimostrato a noi grandi come bisogna comportarsi e approcciarsi all’ambiente. Voi siete i paladini dell’ambiente e noi vogliamo essere i paladini del vostro impegno. Vogliamo contribuire alla costruzione di una cittadinanza attiva che si può ottenere solo aumentando la sensibilità delle giovani generazioni nei confronti dell’ambiente. >>

Ha poi ringraziato i propri collaboratori, la scuola e la dirigente scolastica per la sensibilità dimostrata, le amministrazioni comunali di Soveria Mannelli e Carlopoli, per la quale era presente il sindaco Mario Talarico, per aver sostenuto l’iniziativa, e il Capitano Zangla, ribadendo che:

<< L’Arma dei Carabinieri è e resterà sempre vicina alla scuola e alla comunità. >>

Il Capitano Francesco Zangla ha a sua volta dato il benvenuto al Colonnello e ha fatto anche lui presente che:

<< L’Arma dei Carabinieri assicura una presenza capillare sul territorio, essendo l’unica forza dell’ordine presente nei 14 comuni di propria competenza. >>

Ha inoltre rilevato che:

<< L’educazione ambientale è in piena sintonia con l’educazione alla legalità e come questa costituisce un nostro impegno abituale nei confronti delle scuole. Occorre avere rispetto per le cose che sono di tutti e verso il territorio: rispetto delle norme scritte che si trovano nei codici e quelle non scritte che sono dettate dal buon senso. >>

Il consigliere comunale di Soveria Mannelli, Giuseppe Gabriele, ha portato i saluti dell’amministrazione e si è associato ai complimenti ai ragazzi, promettendo tutto l’impegno possibile per mantenere il decoro di questo luogo.

Infine, la dirigente scolastica Enrica Pascuzzi ha detto:

<< Sono davvero orgogliosa di voi ragazzi. Tutti hanno riconosciuto il valore del vostro lavoro e vi autorizzo ad arrabbiarvi quando vedrete qualcuno che sporca questo ambiente. >>

Poi ci ha tenuto ancora a ringraziare Antonio Mancuso per la passione che ha dimostrato verso la scuola e nel portare avanti il progetto.

A conclusione della cerimonia, il Colonnello Cucci ha voluto dare un segno di continuità tra i progetti che si sono succeduti nel tempo, compiendo un gesto simbolico e facendo aggiungere, su un tabellone preesistente, il nuovo logo del Reparto Carabinieri Biodiversità accanto a quello del Corpo Forestale dello Stato, ormai assorbito dall’Arma dei Carabinieri.

di Raffaele Cardamone

Print Friendly, PDF & Email

di: Raffaele Cardamone

Raffaele Cardamone è nato a Soveria Mannelli, dove vive da sempre, lavorando prevalentemente nella città di Catanzaro. Da giovanissimo ha realizzato per l’emittente radiofonica “Radio Soveria Uno” dei programmi di nicchia, tra i quali si ricordano ancora “Radio on” e soprattutto “Rock in motion”, oltre a una serie di trasmissioni sportive sulla squadra di calcio locale. Nonostante il legame particolare con il suo luogo d’origine, ha avuto l’opportunità di viaggiare molto in Italia e in Europa prima per motivi di studio e poi di lavoro. Ha la qualifica di “Tecnologo della comunicazione formativa”, acquisita al termine di un corso biennale di formazione professionale sulle applicazioni delle tecnologie informatiche e audiovisive (che cominciavano a fondersi in quelle multimediali) in ambito formativo, e quella di “Coordinatore di attività di progettazione formativa”, acquisita sul campo, lavorando per oltre dieci anni nell’équipe di Coordinamento didattico dell’Enaip Calabria (l’Ente di formazione professionale delle ACLI). Il suo lavoro si svolge nel settore della formazione professionale, con frequenti e numerose deviazioni in quello della comunicazione (editoria specializzata, multimedialità e internet). Da qualche tempo, alcune sue opere letterarie sono presenti sulla piattaforma digitale di self publishing "ilmiolibro.it".

Verifica altro

Una storia a fumetti di Soveria Mannelli (più o meno…) nelle tavole di Giorgio Grano: PRIMA PARTE

Il fumetto, con il suo linguaggio e la sua specificità, è una forma di espressione ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *