martedì , 10 Dicembre 2019
Ultime Notizie
Home » COMUNI » Trofeo Dalida, a Serrastretta si corre lo Slalom Monte Condrò gara del campionato italiano

Trofeo Dalida, a Serrastretta si corre lo Slalom Monte Condrò gara del campionato italiano

Serrastretta – Dopo il prologo della vigilia con le verifiche tecniche e sportive di vetture e piloti, la parola dello Slalom Monte Condrò passerà definitivamente ai motori. Il programma della gara, programmata per domenica 6 ottobre 2019, prevede la ricognizione ufficiale del percorso a partire dalle ore 10,00 cui seguirà, alle ore 11,00 il via della prima delle tre manches. Tre passaggi per il gradino più alto del podio, tre passaggi per stabilire chi saranno i Campioni Italiani Slalom 2019.

Al via la 18° edizione dello Slalom del Monte Condrò a Serrastretta, l’appuntamento automobilistico che nell’ormai collaudato percorso vede sfilare il meglio dei piloti italiani del settore slalom per aggiudicarsi il titolo italiano che ancora una volta vede protagonista il prestigioso e apprezzato percorso di Serrastretta per definire la classifica finale e l’aggiudicazione del titolo di Campione Italiano Slalom.
Le adesioni sono state numerose ed i piloti iscritti in gara sono pronti alle operazioni di verifica tecnica e sportiva di sabato pomeriggio e domenica mattina.

L’Associazione Dalidà organizzatore della manifestazione ha curato con attenzione tutte le fasi di preparazione. Ancora una voltasi è prestata la massima attenzione alla cura della sicurezza.

Il presidente dell’associazione organizzatrice, Francesco Fazio, ringrazia gli organi preposti per il rilascio delle licenze e per la solerzia avuta. Diversi sono gli organi istituzionale che hanno voce in capitolo e tra questi bisognadoverosamente citare il Comune di Serrastretta, la Provincia di Catanzaro, la Prefettura di Catanzaro.

Il direttore di gara designato è il signor Antonio Cappelli, il commissario sportivo nazionale Filippo Zuccarino, il commissario  tecnico nazionale Antonio Casagrande.
Sarà presente, come d’obbligo per una tappa di campionato italiano, l’Osservatore Nazionale, Giuseppe Santacroce da Livorno. Oltre ai trofei assegnati ai vincitori ancora una volta a cura dell’organizzazione verrà assegnato il Trofeo Dalida.

Tutto è pronto a Serrastretta per l’ultimo appuntamento della serie tricolore che, ancora una volta, assegnerà in Calabria i suoi titoli. Oltre cento gli iscritti alla competizione e, tra questi, tutti i migliori interpreti della specialità attesi al via per una giornata di festa dei motori.

Lo Slalom Monte Condrò costituisce ultimo appuntamento valido per il Campionato Italiano Slalom 2019. Sono 109 gli iscritti alla competizione calabrese che domenica 6 ottobre, lungo i 2520 metri a cronometro del percorso di gara immerso nella fitta vegetazione, si daranno battaglia per conquistare un successo personale e, soprattutto, per chiudere la partita del campionato italiano della specialità.

Una partita ancora aperta che vede protagonisti Fabio Emanuele e Salvatore Venanzio, entrambi attesi al via delle tre manches di gara nel ricchissimo Gruppo E2 SC che conta quattordici iscritti. Fabio Emanuele, con il numero 1 sulle fiancate della sua Osella PA 9/90 Alfa Romeo, parte con 98 punti totali in classifica assoluta e cercherà i pochi ancora necessari per cucirsi sulla tuta il sesto scudetto tricolore in carriera; Salvatore Venanzio, con il 2 sulla sua Radical SR4 Suzuki e con 21 punti di distacco, a Serrastretta cercherà di fare l’impresa, difficile ma non impossibile, per portare a tre il numero dei suoi titoli di Campione Italiano Slalom. Uno in meno dei quattro portati in gara da Luigi Vinaccia su Osella PA 9/90 con motore Honda.

A rendere ancora più spettacolare la sfida per la vittoria di gruppo è la presenza di Michele Puglisi su Radical SR4 Suzuki, attuale leader della classifica tricolore Under 23 con 12 punti, che guarderà a distanza ravvicinata il risultato di Fabiano Di Cesare, suo primo avversario nella corsa al titolo con 10 punti, in elenco tra le quattro vetture del Gruppo E2 SH con una Fiat 126 Proto. Il Gruppo N, il secondo più numeroso con sedici iscritti dopo il Racing Start dove a contendersi la vittoria si presenteranno in ventisette, sarà teatro del duello per il titolo di Campionato Italiano Slalom i cui punteggi sono legati ai piazzamenti nelle classifiche di Gruppo e Classe. A guidare la classifica, infatti, è Benedetto Guarino inseguito, a poche lunghezze di distanza, da Ignazio Bonavires, entrambi impegnati sul percorso di gara al volante di una Peugeot 106 Rallye. Terzo incomodo e ancora in corsa per il gradino più alto del podio tricolore sarà Domenico Gangemi su Fiat 127, uno degli undici piloti iscritti tra le vetture del Gruppo E1 Italia, una in meno di quelle in Gruppo Speciale Slalom. Completano il ricco elenco iscritto dello Slalom Monte Condrò gli otto piloti in Gruppo A, i sei tra le bicilindriche e gli altrettanti tra le Racing Start Plus e i due i prototipi.

di: La redazione

La redazione
La redazione si occupa di elaborare i testi e provvedere alla pubblicazione delle note pervenute. Per segnalazioni e comuncazioni scrivere a: [email protected] - Grazie - Se non intendi stare con le mani in mano ed essere parte attiva, per integrare il gruppo di redazione, ti invitiamo a partecipare.

Verifica altro

Il Comitato “La strada che non c’è” incontra il viceministro Cancelleri: subito vertice con Anas

San Pietro Apostolo –  Annunciato un vertice con la società Anas tra un mese, è ...

Lascia un commento