giovedì , 20 Febbraio 2020
Ultime Notizie
Home » FATTI » “Tradizioni ed Eccellenze del Territorio” consegna attestati corso assaggiatori olio d’oliva

“Tradizioni ed Eccellenze del Territorio” consegna attestati corso assaggiatori olio d’oliva

Lamezia Terme – Nell’ambito della manifestazione fieristica “Tradizioni ed Eccellenze del Territorio”, che si sta svolgendo presso l’area mercatale “Pino Cosentino” di Lamezia Terme. Si è svolta – informa una nota pervenuta in redazione – la cerimonia di consegna degli attestati per quanto concerne il corso per assaggiatori di olio d’oliva.

A ricevere i diplomi sono stati, la mattina, gli alunni degli Istituti scolastici ad indirizzo agrario di Soveria Mannelli, Lamezia Terme e Gizzeria. Mentre, la sera, gli agricoltori ed operatori del settore, i quali, con particolare entusiasmo, hanno frequentato le due giornate di corso.

Hanno consegnato i relativi certificati, gli ospiti istituzionali presenti, il sindaco Paolo Mascaro, l’assessore Luisa Vaccaro, il parlamentare Domenico Furgiuele, il neo consigliere regionale Pietro Raso ed il presidente del consiglio comunale di Lamezia Terme Pino Zaffina.

Tutto inseme, con l’occasione, hanno raccolto le istanze pervenute dagli organizzatori, Gennaro Raso, Luigi Muraca e Massimo Mercuri dell’Agci Calabria, Giuseppe Strangis dell’Acoprol, su quelle che sono le necessità del mondo agricolo lametino e calabrese in genere.

In modo particolare, si è discusso della grave crisi di mercato dell’olio d’oliva che a fronte della crescita costante dei costi di produzione sostenuti dagli imprenditori calabresi – che devono fare i conti con fattori decisamente variabili come le condizioni climatiche, fitopatologiche, i prezzi del caro energia e non per ultimo la crescente pressione fiscale imposta – gli stessi subiscono prezzi di vendita delle produzione, che mortificano la qualità del loro lavoro, dovuti alla concorrenza di Paesi produttori terzi (per lo più dell’area extraeuropea) dove vigono regole diverse e meno “stringenti e rispettose” sia nel sistema di produzione adottato, sia per la tutela della qualità dei prodotti e sia anche per la garanzia dei diritti dei lavoratori.

Le politiche di prezzo che ad oggi non tengono conto di queste diversità stanno mutilando la possibilità dei produttori calabresi di concorrere correttamente sui mercati nazionali ed internazionali.

Altra questione toccata, nel corso dell’incontro pubblico, è stata l’imminente necessità di costituire una nuova società in grado di rilanciare la fieragricola di Lamezia Terme.
Le diverse tematiche affrontate, sono state recepite dai vari rappresentanti istituzionali, con particolare impegno di azione e sinergia comune nel dare delle risposte concrete nel più breve tempo possibile.
I corsi propedeutici per assaggiatori di olio d’oliva, proseguiranno nella giornata di lunedì 03 febbraio, con la partecipazione degli studenti dell’Istituto Alberghiero “Einaudi” di Lamezia Terme e quelli dell’Istituto di Istruzione Superiore di Sersale (sede di Taverna).

di: La redazione

La redazione
La redazione si occupa di elaborare i testi e provvedere alla pubblicazione delle note pervenute. Per segnalazioni e comuncazioni scrivere a: [email protected] - Grazie - Se non intendi stare con le mani in mano ed essere parte attiva, per integrare il gruppo di redazione, ti invitiamo a partecipare.

Verifica altro

Colosimi, incontro di avvio del progetto S3HM per monitorare edifici storici e strategici

Sperimentazione in tre Comuni del Savuto per monitorare edifici storici e strategici. Nella sala consiliare ...

Lascia un commento