Ultime Notizie
Home » COMUNI » SPI-CGIL Lega del Reventino plaude per richiesta uso ospedale di Soveria Mannelli

SPI-CGIL Lega del Reventino plaude per richiesta uso ospedale di Soveria Mannelli

Sull’iniziativa intrapresa da parte dei sindaci dell’area interna Reventino-Savuto di richiedere al presidente della Regione Calabria Jole Santelli, in questa fase di emergenza sanitaria, l’utilizzo dell’ospedale di Soveria Mannelli, arriva il plauso del responsabile SPI-CGIL Lega del Reventino di Decollatura, Angelo Falbo.

<<Abbiamo letto il messaggio – richiesta inoltrato alla presidente Jole Santelli, invitandoLa a prendere in considerazione la “disponibilità” del presidio ospedaliero presente in Soveria Mannelli da inserire in un piano organico di interventi sanitari per fronteggiare l’espandersi dei ricoveri per il covid-19 (coronavirus).

Consideriamo assai opportuna l’iniziativa, ringraziandoVene, e validi gli argomenti esposti, fondati giustamente su:

  1. Posizione strategica – logistica dell’ospedale di Soveria Mannelli, inusitatamente “svuotato di funzioni” in questi ultimi anni, pur tuttavia rimasto di riferimento alla popolazione montana del Reventino-Savuto, con un bacino di influenza di circa 40 mila abitanti
  2. La condizione strutturale con spazi di sicura adeguatezza richiesti da eventuali interventi di ospedalizzazione di persone con riscontri a-sintomatici o positivi
  3. La disponibilità di attrezzature mediche di primo intervento alle quali naturalmente vanno accompagnate:
  • attrezzature specifiche indispensabili al sollievo respiratorio e/o alla completa ventilazione
  • aumento dell’organico del personale specializzato, medico e infermieristico

Ci permettiamo di aggiungere due considerazioni di ordine sociale altrettanto importanti sul piano umano oltre che sanitario:

A- La presenza nella zona di un altissimo indice di invecchiamento mediamente di 241,  raggiungendo e superando i 400 in qualche Comune (che vuol dire: su cento Giovani fino a 14 anni vi sono 400 Anziani). Il che comporta la presenza di un tessuto sociale  di enorme fragilità, che richiede la massima attenzione, con la necessità di interventi ravvicinati e pronti.

B- Nei nostri paesi, sono giustamente tornati studenti universitari, lavoratori appartenenti alla Scuola. E qualche altro.

Ebbene pensiamo che, invece di invocare assurdi blocchi dell’autostrada, della statale 18 e quello dei treni notturni per non consentirne il ritorno a casa, pure previsto nel DPCM, è più giusto, necessario e umano predisporre accoglienze per controllare e contenere eventuali diffusioni di contagi: l’ospedale di Soveria Mannelli può corrispondere all’urgenza. In ultima analisi ci resta di invocare il rientro temporaneo, senza che sia abbandonato nessuno altrove, di  gruppi di medici e di infermieri calabresi che sono andati a svolgere la professione fuori. Cerchiamo le giuste difese in tempo>>.

Angelo Falbo – Responsabile SPI-CGIL Lega del Reventino di Decollatura.

di: La redazione

La redazione
La redazione si occupa di elaborare i testi e provvedere alla pubblicazione delle note pervenute. Per segnalazioni e comuncazioni scrivere a: [email protected] - Grazie - Se non intendi stare con le mani in mano ed essere parte attiva, per integrare il gruppo di redazione, ti invitiamo a partecipare.

Verifica altro

Coronavirus in Calabria: 4 le vittime

Coronavirus: altri 10 nuovi contagi e 2 morti in Calabria

Si registrano 10 nuovi positivi al Coronavirus in Calabria. Nelle ultime ore sono morte altre 2 persone: il numero totale dei decessi in regione sale a 38.

Lascia un commento