Ultime Notizie
Home » COMUNI » Sersale, studenti liceo leggono favole ai bambini iniziativa rete scolastica “Il Quadrifoglio”

Sersale, studenti liceo leggono favole ai bambini iniziativa rete scolastica “Il Quadrifoglio”

Leggere favole ai bambini che sono stati costretti a cambiare modo di vivere per colpa di un mostro invisibile. Solo in cuori gentili abitano sentimenti così nobili. Non ne difettano  gli studenti del liceo scientifico “Rita Levi Montalcini”  di Sersale, dirigente scolastico Cristina Lupia,  che hanno promosso  un’iniziativa capace di attrarre, come api al miele,   tantissimi consensi negli ambienti scolastici della presila catanzarese.
Ecco la bellezza delle parole  contro la tristezza degli accadimenti, ecco le  favole di Gianni Rodari raccontate dagli adolescenti dell’Istituto superiore  ai bambini  di Sersale  e dei comuni vicini come Zagarise, Andali, Cerva, Cropani e Petronà.

L’idea è stata degli alunni della classe prima B del liceo “Rita Levi Montalcini” di Sersale, dietro il coordinamento della prof.ssa Eleonora Pitari. Sono ragazzi e ragazze molto impegnati, sono studenti che credono nella funzione educativa della scuola.
Destinatari: i più piccoli che hanno smarrito libertà e  sorriso per via della pandemia, per le rinunce e le abitudini sconvolte dalle restrizioni.

Nulla sarebbe accaduto se gli  discenti sersalesi non avessero studiato quest’anno il genere della favola: un argomento che non li ha lasciati indifferenti tant’è che hanno deciso, con grande senso di responsabilità e di umanità, di costruirci intorno un laboratorio e presentarlo, in linea con quanto accade in altri ambienti culturali, alle scuole dell’infanzia e primaria di diversi paesi per raccontare il valore delle piccole cose, per parlare di Gianni Rodari, insigne scrittore e pedagogista, nel centenario della sua nascita.

Un pretesto per utilizzare in modo responsabile il copioso tempo libero che hanno a disposizione, un modo  per spargere  parole ed emozioni dove ora c’è solitudine e tristezza per via dell’emergenza coronavirus. Se non è cittadinanza attiva, è qualcosa che le somiglia molto.

Le favole sono tratte dal libro “Favole al telefono”, video e voci sono degli studenti liceali che hanno messo a disposizione di un esercito di bambini  le proprie competenze anche digitali, condividendo abilità e conoscenze e aiutandosi vicendevolmente. In altre parole: didattica cooperativa.
Se la narrazione è un’arte, gli allievi sersalesi non fanno scena muta  e, grazie alla didattica a distanza, non si sentono in vacanza.
Poco spazio alla casualità anche perché le comunità educanti  di Cropani, Petronà e Sersale fanno sovente  didattica insieme con l’intento precipuo  di condividere buone pratiche, lo fanno  grazie all’accordo di  rete denominato “Il Quadrifoglio”,  un istituto giuridico promosso, da quest’anno, dai dirigenti scolastici  Rosetta Falbo, Maria Brutto, Michela Adduci e Cristina Lupia. Da soli si va più veloci, insieme si va più lontano:  un assunto  per fare comunità aborrendo i campanili.

di Enzo Bubbo

di: Enzo Bubbo

Enzo Bubbo
Enzo Bubbo è nato e vive a Petronà. Insegna lettere presso l'Istituto comprensivo "Corrado Alvaro" di Petronà. Ha scritto per Il Domani, Calabria Ora, Catanzaro Informa e ora anche per ilReventino.it. Coltiva la passione per la scrittura sin dal 1999.

Verifica altro

Platania, il sindaco avvisa che sono in distribuzione le mascherine alla popolazione

Platania – Con un avviso il sindaco di Platania, Michele Rizzo, rende noto che sono ...

Lascia un commento