Ultime Notizie
Home » COMUNI » Sersale, sedici volte no del sindaco Salvatore Torchia alla gestione privata di Valli Cupe

Sersale, sedici volte no del sindaco Salvatore Torchia alla gestione privata di Valli Cupe

SersaleLa proposta di legge regionale sulla gestione dell’area protetta Valli Cupe? Se fosse per il primo cittadino di Sersale, Salvatore Torchia, sarebbe cestinata già da un pò di tempo: senza indugi.

Non piace proprio al sindaco di Sersale l’idea avanzata dal consigliere Domenico Tallini di togliere la gestione delle Valli Cupe al Comune di Sersale per affidarla a un soggetto privato. Motivo? Per Salvatore Torchia le motivazioni addotte dal politico catanzarese Domenico Tallini “non solo sono inesistenti, ma anche illegittime”.

Sono sedici le confutazioni indicate da Salvatore Torchia a sostegno della sua tesi. Si legge nell’incipit di una lunga lettera: “Sedici sono i motivi per respingere la proposta di legge Tallini”.

Si passa dalla infondatezza delle motivazioni all’ inesistenza dei ritardi, citando la posizione dei paesi vicini a Sersale e i vizi di forma di una proposta regionale invisa a tutto il paese dell’entroterra del catanzarese. L’appello di Salvatore Torchia non giustifica chiose:

Chiedo al Governatore Mario Oliverio, al Presidente del consiglio regionale Nicola Irto  e a tutti i rappresentanti del Consiglio regionale, di esprimere voto contrario alla modifica della legge n.41/2016 in quanto si consumerebbe una grave ingiustizia a danno di una comunità seria, onesta e laboriosa che ha avuto il merito di portare avanti una politica ambientale e naturalistica in linea con ogni previsione normativa e scevra da ogni condizionamento. Sarebbe la prima volta nella storia del regionalismo calabrese che i consiglieri regionali che alzeranno la mano per esprimere il proprio voto favorevole lo faranno mettendosi contro un Comune della Calabria, un’amministrazione comunale della Calabria, una comunità della Calabria che si vede defraudata di qualcosa che gli appartiene.

Consapevole che la correttezza, l’onestà e la consapevolezza della importanza del ruolo che i cittadini calabresi vi hanno affidato, che è quello di fare leggi in favore dei calabresi e non contro un Comune ed una comunità, preverranno sulla prepotenza e sull’arroganza del potere e sul perseguimento di altri interessi”.

Anche l’Anci e decine di sindaci si sono schierati al fianco del Comune di Sersale a tutela delle prerogative degli enti pubblici.

SOTTO LA LETTERA INVIATA DAL SINDACO:
Al Governatore Mario Oliverio,
al Presidente del consiglio regionale Nicola Irto
e ai Consiglieri regionali
.

di: Enzo Bubbo

Enzo Bubbo
Enzo Bubbo è nato e vive a Petronà. Insegna lettere presso l'Istituto comprensivo "Corrado Alvaro" di Petronà. Ha scritto per Il Domani, Calabria Ora, Catanzaro Informa e ora anche per ilReventino.it. Coltiva la passione per la scrittura sin dal 1999.

Verifica altro

Sersale, Natale con la Pro Loco e spazio ai mercatini

Sersale –  Spazio ai mercatini di Natale, iniziativa della Pro Loco. Artigianato locale e oggettistica, ...

Lascia un commento