Ultime Notizie
Home » COMUNI »  Soveria Mannelli » Ottanta atleti soveritani al Gran Galà dello Sport Città di Catanzaro

Ottanta atleti soveritani al Gran Galà dello Sport Città di Catanzaro

Mariateresa Cardamone (sulla destra) e Antonella Cerra

Ottanta giovani e giovanissimi atleti per otto esibizioni. È stata imponente e significativa la partecipazione soveritana al Gran Galà dello Sport Città di Catanzaro tenuto all’Auditorium Aldo Casalinuovo del Capoluogo lo scorso 14 dicembre.

L’iniziativa, organizzata dallo CSEN (Centro Sportivo Educativo Nazionale) provinciale presieduto dall’infaticabile presidente Francesco De Nardo, ha visto la partecipazione di numerose scuole e palestre di tutto il catanzarese nonché di atleti di fama nazionale e internazionale che si sono distinti nell’oramai quasi scorso anno per meriti sportivi.

La delegazione soveritana ha contato sulla partecipazione della storica palestra “Centro Sport Cardamone”, che proprio quest’anno spegne 30 candeline di attività, e della scuola di arti coreutico-performative “Il Mulino delle Arti”.

Un momento dell’esibizione del Centro Sport Cardamone

Il Centro Sport Cardamone che vanta il primato di palestra con il maggior numero di anni di attività di tutto il comprensorio del Reventino ha partecipato con 55 allievi che si sono alternati sul palcoscenico con cinque esibizioni: una coreografia affidata alle “simpatiche canaglie” del gruppo di ginnastica per bambini guidato dall’insegnante Mariateresa Cardamone; una apprezzata performance del gruppo di gioco danza e tre frizzanti esibizioni di fitness coreografato, tutt’e quattro preparate e dirette dall’insegnante Lavinia Scuro.

Le atlete del Mulino delle Arti, venticinque in tutto tra bambine e ragazze, si sono distinte per la consueta classe, coordinazione ed eleganza che da sempre caratterizza le performance di questa scuola che pur essendo nata da soli pochi anni si è già saputa distinguere nel panorama locale. Quattro in tutto le apprezzate esibizioni: tre di danza moderna e una di danza contemporanea, magistralmente guidate dall’insegnante Antonella Cerra.

Un momento dell’esibizione del Mulino delle Arti

Una menzione particolare meritano le due atlete più piccole che si sono esibite per la prima volta in un ambito così prestigioso. Un vero e proprio battesimo del palcoscenico: la piccola Amalia Brescia, che non ha ancora compiuto tre anni, per il Centro Sport Cardamone e Natalie Cozza, di cinque anni, per il Mulino delle Arti.

Una grande festa di sport, sana competizione e allegria. È stato questo lo spirito con cui le centinaia di atleti di varie discipline che si sono esibiti e i numerosissimi ospiti che hanno gremito fino all’inverosimile il teatro hanno vissuto questo gioioso pomeriggio pre-natalizio.

La locandina dell’evento

Soveria, grazie al Centro Sport Cardamone e al Mulino delle Arti ha offerto il proprio contributo dimostrando ancora una volta quanto questo territorio sappia custodire e offrire vere e proprie eccellenze nei più svariati ambiti.

di Antonio Cavallaro

di: Antonio Cavallaro

Antonio Cavallaro

Verifica altro

Vincono in Sicilia i fondisti calabresi, esperienza positiva anche per atleti lucani in Val di Fiemme

Ottimi risultati hanno ottenuto i fondisti del Comitato Federazione Italiana Sport Invernali (FISI) Calabro Lucano ...

Lascia un commento