Ultime Notizie
Home » COMUNI »  Soveria Mannelli » Il Mulino delle Arti e il suo “People” in una serata di danza, musica ed emozione

Il Mulino delle Arti e il suo “People” in una serata di danza, musica ed emozione

A - People pieghevoleAppena al secondo anno di vita, il Mulino delle Arti di Antonella Cerra sembra aver già raggiunto la piena maturità, a giudicare da quello che sarebbe troppo riduttivo definire “saggio di danza”, perché di vero e proprio “spettacolo” si è trattato.

Dunque lo spettacolo “People”, come è stato chiamato quasi per creare fin da subito un legame emozionale e di piena complicità con il pubblico, ha sciorinato un programma fluido e con un filo conduttore, punteggiato dai bei testi di Maria Teresa Guzzo letti dalla presentatrice A - piccole 01Roberta Mazza, che ha dato dimostrazione della poliedricità e delle contaminazioni tra generi che sono evidentemente il pane quotidiano sfornato con la farina del Mulino delle Arti.

Un primo momento è stato dedicato, seguendo un cliché giustamente convenzionale, alla danza classica, con le piccolissime allieve della “propedeutica e predanza” e con i vari corsi che coinvolgono dalle ballerine più giovani fino a quelle più esperte.

A - pizzicaIn un secondo momento, particolarmente sorprendente ed emozionante, si è lasciato spazio a una serie di danze popolari, portando in scena l’allegria dei balli contadini con la “pizzica salentina”. Impegnati, i gruppi di Soveria Mannelli e Carlopoli, entrambi coordinati dall’insegnante Debora Cimino, che si è poi cimentata in un assolo di danza, accompagnata “dal vivo” da due bravissime musiciste: Valeria Piccirillo, al violino, e Celeste Iiritano, al tamburo e voce. Accurata e mai banale anche la selezione musicale che è andata dal calabrese Cosimo Papandrea (prossimo protagonista della festa di San Giovanni a Soveria Mannelli) ai salentini Alla Bua, Pizzica Salento BTQ e Alessio Tondo.

A- moderno 02Un momento successivo è stato dedicato al “contemporaneo-moderno”, con i vari corsi che si sono alternati e, a volte, fusi tra loro per ottenere sempre risultati più che apprezzabili, come nel caso della trascinante interpretazione sulle note rock di “Rebellion” della band canadese Arcade Fire, che ha fatto sprizzare energia pura alle ballerine impegnate sul palco.

Una conclusione “esplosiva” è stata affidata all”hip-hop”, con l’esibizione dell’insegnante Nilde Serpa assieme alle Kissmonkey Girls, per la coreografia della stessa Nilde A - hip-hop 01Serpa e di Andrea Veneri. A seguire, l’esibizione delle allieve del Mulino delle Arti e di San Pietro Apostolo (Energykale).

Al termine, si sono chiuse le danze con un gran finale in cuiA - finale 01 tutte le ballerine e le rispettive maestre si sono ritrovate assieme sul palco per un’ultima esibizione, per i ringraziamenti di rito e per il saluto a un pubblico (il “people” del titolo) un po’ infreddolito ma decisamente entusiasta.

di: Raffaele Cardamone

Avatar
Raffaele Cardamone è nato a Soveria Mannelli, dove vive da sempre, lavorando prevalentemente nella città di Catanzaro. Da giovanissimo ha realizzato per l’emittente radiofonica “Radio Soveria Uno” dei programmi di nicchia, tra i quali si ricordano ancora “Radio on” e soprattutto “Rock in motion”, oltre a una serie di trasmissioni sportive sulla squadra di calcio locale. Nonostante il legame particolare con il suo luogo d’origine, ha avuto l’opportunità di viaggiare molto in Italia e in Europa prima per motivi di studio e poi di lavoro. Ha la qualifica di “Tecnologo della comunicazione formativa”, acquisita al termine di un corso biennale di formazione professionale sulle applicazioni delle tecnologie informatiche e audiovisive (che cominciavano a fondersi in quelle multimediali) in ambito formativo, e quella di “Coordinatore di attività di progettazione formativa”, acquisita sul campo, lavorando per oltre dieci anni nell’équipe di Coordinamento didattico dell’Enaip Calabria (l’Ente di formazione professionale delle ACLI). Il suo lavoro si svolge nel settore della formazione professionale, con frequenti e numerose deviazioni in quello della comunicazione (editoria specializzata, multimedialità e internet). Da qualche tempo, alcune sue opere letterarie sono presenti sulla piattaforma digitale di self publishing "ilmiolibro.it".

Verifica altro

Prevenzione oncologica dell’ASP Catanzaro nelle scuole, anche a Decollatura

Il Dipartimento di Prevenzione dell’ASP Catanzaro diretto dal dott. Giuseppe De Vito, assieme alla responsabile ...

Lascia un commento