Ultime Notizie
Home » COMUNI »  Soveria Mannelli » L’Unitalsi del Reventino festeggia un Natale speciale contro l’indifferenza

L’Unitalsi del Reventino festeggia un Natale speciale contro l’indifferenza

“Non posso sopportare l’idea di rivolgere auguri innocui, formali”.

La lettera di Don Tonino Bello è il messaggio che i ragazzi dell’Unitalsi del Reventinosottosezione di Lamezia Terme, hanno portato nelle case dei numerosi disabili della zona nella consueta visita natalizia organizzata annualmente dal gruppo.

“…Non è pensabile restare ancora chiusi nella nostra dorata indifferenza pensando che quello che accade accanto a noi non ci riguardi. continuare a vivere nella totale indifferenza della sofferenza altrui pensando che la nostra sia l’unica e la più importante. E’ ignobile buttare cibo quando c’è gente che muore di fame, bruciare soldi per illuminare la notte di fine anno di allegria e poi… avere la morte negli occhi e nel cuore…”

“Il messaggio che vogliamo dare – spiega il referente della zona del gruppo Unitalsi Francesco Bonaddio –  è che l’indifferenza può far male. Non è sufficiente professare ideali di solidarietà, ma è importante attivarsi giornalmente per il prossimo portando un sorriso ed un aiuto concreto soprattutto a chi ne ha realmente bisogno. Voglio ringraziare i ragazzi che hanno partecipato a questa intensa due giorni fatta di visite ad alcune famiglie del comprensorio alle quali abbiamo donato non solo un panettone, ma anche e soprattutto un momento di allegria. Ringrazio Luisito, Francesca, Michelangelo, Carla, Antonella, Rosetta e Gigi, oltre che il personale del Reparto di Medicina dell’Ospedale di Soveria Mannelli per averci permesso di dedicare ai degenti dello stesso reparto un momento di comunione e compagnia, e lo staff della Casa Emmaus per averci offerto non solo il pranzo ma anche la possibilità di trascorrere attimi preziosi con i loro simpatici ospiti. Ci auguriamo di poter replicare questa favolosa esperienza il prossimo anno.” 

Per citare Don Tonino Bello “Sul nostro vecchio mondo che muore, nasca la speranza”.

di Gigi De Grazia

di: La redazione

La redazione
La redazione si occupa di elaborare i testi e provvedere alla pubblicazione delle note pervenute. Per segnalazioni e comuncazioni scrivere a: [email protected] - Grazie - Se non intendi stare con le mani in mano ed essere parte attiva, per integrare il gruppo di redazione, ti invitiamo a partecipare.

Verifica altro

UeCoop e Carabinieri intesa contro la contraffazione e la sofisticazione del cibo

Le cooperative della Calabria e Sicilia associate a Unione Europea delle Cooperative (Ue.Coop) che operano ...

Lascia un commento