Home » COMUNI »  Soveria Mannelli » Sciàbaca Festival di Rubbettino Editore a Soveria M.: occasione impedibile di arricchimento culturale

Sciàbaca Festival di Rubbettino Editore a Soveria M.: occasione impedibile di arricchimento culturale

Lo Sciàbaca Festival di quest’anno, alla seconda edizione, ha presentato il suo programma, decisamente imponente e stimolante, che si sviluppa nell’arco di tre giornate.

Se non fossimo stati noi stessi Meridionali al centro del mondo conosciuto in molte epoche storiche, si potrebbe dire che si tratta di un programma mitteleuropeo calato nell’humus culturale dei Sud della Terra e trasportato di peso al centro del Mediterraneo.

Il Festival prende simbolicamente il nome da una rete da pesca, perché intende creare delle “fitte trame”, in questo caso di “esperienze, culture, idee e scambi”. Sarà “un viaggio di tre giorni nell’arte, nella letteratura, nella natura e nella scienza. Un luogo e un tempo di incontri, ascolto e partecipazione con protagonisti della cultura e custodi della memoria” com’è scritto nel pregevole libretto di presentazione.

La scelta di Soveria Mannelli, oltre che per essere la sede storica della Rubbettino Editore, è attribuita al fatto che la città si trova “nel cuore della Vecchia Calabria”, si dice strizzando l’occhio al mitico Norman Douglas.

Non mancano le occasioni davvero straordinarie di arricchimento culturale, attraverso le quali si potranno vivere esperienze uniche: dalla presenza di Nik Spatari, che con il suo Musaba ha rivoluzionato l’idea stessa dell’arte figurativa, a quella dell’antropologo Vito Teti, per limitarci solo alla prima giornata e non far torto a nessuno.

Aggiungiamo solo che ilReventino.it è uno dei media partner dell’evento e che offrirà su di esso un’informazione il più possibile completa, sistematica e immediata.

di Raffaele Cardamone

Di seguito pubblichiamo integralmente il programma delle tre giornate e il pdf scaricabile del Libretto di presentazione:

22 settembre (venerdì)

ore 10.00 – Officina della Cultura e della Creatività

Le parole in fondo al pozzo. Lingue rare e preziose di Calabria

con Francesco Altimari, Tito Squillaci e Hans Peter Kunert

ore 17.00 – Stazione Ferrovie della Calabria

Di viaggi, di Calabria, di Mediterraneo

con Annarosa Macrì

ore 17.30 – Stazione Ferrovie della Calabria

Per un’antropologia dell’erranza meridionale

con Vito Teti

ore 19.00 – Ex Industrie Rubbettino

Visioni di Calabria – Vernissage e inaugurazione mostre

– Musaba. Il sogno contemporaneo di Nik Spatari e Hiske Mass

– Come una preghiera. Dal fumo delle carbonaie al fumo dell’incenso. Foto di Bruno Tripodi, testi di Ettore Mo, letture dell’Associazione Teatrale I Vacantusi

– Le ferrovie della Calabria. Persone, luoghi e mezzi. Collezione di foto d’epoca a cura di Raffaele Sirianni. Courtesy: La Dea Editori

con Nik Spatari, Hiske Mass e Bruno Tripodi

ore 21.30 – Largo ai giovani

Malura

Concerto di Cataldo Perri e lo Squintetto.

23 settembre (sabato)

ore 9.30 – Piazza Bonini

Minitrekking con conversazione su Paesaggio e felicità nelle aree interne

Partenza da Piazza Bonini, attraverso la vallata dell’Occhiorosso fino alla Chiesetta della Madonna degli Abbandonati

con Francesco Bevilacqua

ore 12.00 – Chiesetta della Madonna degli Abbandonati

South Cultural Routes Valorizzazione e promozione degli itinerari culturali del sud Italia

con Lorenzo Scaraggi

0re 13.00 – Chiesetta della Madonna degli Abbandonati

Suoni del Reventino

Pranzo al sacco con le musiche dell’Associazione Felici & Conflenti

ore 16.00 – Officina della Cultura e della Creatività

La Calabria spiegata agli italiani

con Domenico Nunnari e Maria Vittoria Morano

ore 17.30 – Biblioteca Michele Caligiuri

Il viaggio dei libri. Leggere al tempo di Tommaso Campanella

con Antonella De Vinci, introduce Mario Caligiuri

ore 19.00 – Casa delle idee Gerardo Marotta

Lectio magistralis Per una mappa del Mediterraneo

di Franco Farinelli, introduce Gianfranco Manfredi

ore 21.30 – Officina della Cultura e della Creatività

Joke. Un viaggio tra identità e memoria

Concerto-spettacolo dei Koralira

ore 23.00 – Tirabusciò

Up the music – Dj set.

24 settembre (domenica)

ore 11.00 – Lanificio Leo

CalabriaCult. Storie di un Sud che cambia

con Donata Marrazzo

ore 13.00 – La Rosa nel Bicchiere

Tavole mediterranee. Scorribande storico geografiche

a pranzo con Ottavio Cavalcanti (su prenotazione, € 20)

ore 16.00 – Officina della Cultura e della Creatività

Viaggi dell’anima. Monaci, santi e pellegrini nella Calabria medievale

con Tonino Ceravolo

ore 17.00 – Officina della Cultura e della Creatività

Percorsi d’arte. Opere e artisti in viaggio: dalla Calabria alle province del Regno di Napoli

con Gianfrancesco Solferino

ore 18.30 – Officina della Cultura e della Creatività

La Route 66 delle Calabrie. Perché la SS19 può diventare una infrastruttura monumentale

con Antonio Viscomi e Roberto Giannì, introduce e coordina Filippo Veltri

ore 21.30 – Largo ai giovani

Not Only Bluegrass. Musiche di Irlanda, Scozia, Celtiche e Pop.

Scarica il PDF del Libretto di presentazione Sciàbaca 2017.

Print Friendly, PDF & Email

di: Raffaele Cardamone

Raffaele Cardamone è nato a Soveria Mannelli, dove vive da sempre, lavorando prevalentemente nella città di Catanzaro.
Da giovanissimo ha realizzato per l’emittente radiofonica “Radio Soveria Uno” dei programmi di nicchia, tra i quali si ricordano ancora “Radio on” e soprattutto “Rock in motion”, oltre a una serie di trasmissioni sportive sulla squadra di calcio locale.
Nonostante il legame particolare con il suo luogo d’origine, ha avuto l’opportunità di viaggiare molto in Italia e in Europa prima per motivi di studio e poi di lavoro.
Ha la qualifica di “Tecnologo della comunicazione formativa”, acquisita al termine di un corso biennale di formazione professionale sulle applicazioni delle tecnologie informatiche e audiovisive (che cominciavano a fondersi in quelle multimediali) in ambito formativo, e quella di “Coordinatore di attività di progettazione formativa”, acquisita sul campo, lavorando per oltre dieci anni nell’équipe di Coordinamento didattico dell’Enaip Calabria (l’Ente di formazione professionale delle ACLI).
Il suo lavoro si svolge nel settore della formazione professionale, con frequenti e numerose deviazioni in quello della comunicazione (editoria specializzata, multimedialità e internet).
Da qualche tempo, alcune sue opere letterarie sono presenti sulla piattaforma digitale di self publishing “ilmiolibro.it”.

Verifica altro

Un convegno per l’ospedale del Reventino

Ci voleva un convegno per far parlare dell’ospedale del Reventino e per tentare di far ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *