Ultime Notizie
Home » Rubrica-BUON CIBO » Lo “chef delle emozioni” Armando Manzo a Camigliatello Silano

Lo “chef delle emozioni” Armando Manzo a Camigliatello Silano

A Camigliatello Silano, il 5 e 6 Ottobre, si è svolta la manifestazione culinaria “A Tutta Patata” , due giorni dedicati alla patata della Sila IGP, un frutto della terra molto particolare che viene raccolto in questo periodo sull’altopiano silano.
Si è iniziato sabato 5 ottobre con una particolare cena a 4 mani con lo chef delle emozioni Armando Manzo e lo chef di casa Piero Cantore, che hanno deliziato tutti i commensali con 5 portate dall’antipasto al dolce.
Poi si è proseguito il 6 ottobre con un Show Cooking dello chef delle emozioni Armando Manzo sempre a Camigliatello Silano: il tema è stato “patate e funghi un connubio perfetto”. Una manifestazione organizzata in collaborazione con il consorzio di tutela della patata IGP
CONOSCIAMO LO CHEF ARMANDO MANZO
Lo chef delle emozioni Armando Manzo è definito in questo modo perché le emozioni di Armando per la cucina lo hanno pervaso sin da bambino. Questa passione per l’arte del cucinare e le esperienze fatte in importanti strutture della ristorazione campana hanno dato un’impronta precisa al suo stile.
La cucina dello chef è quella che gli permette di creare piatti non allontanandosi dal nostro territorio con prodotti locali, facendo una cucina tradizionale ma con un tocco di innovazione.
Nel 2017 è stato anche su Radio Kiss Kiss Italia con una sua rubrica con tante gustosissime ricette, ma adesso le ricette si possono trovare anche sulla pagina Facebook “In cucina con Armando”. Manzo è il fondatore e il presidente, nel 2019, del C.R.E.I. (circolo ricreativo enogastronomico italiano), un’associazione di professionisti e amanti della cucina.
INTERVISTA ALLO CHEF ARMANDO MANZO

D) Chef da dove nasce la passione per la cucina?

R) La passione per la cucina mi ha pervaso sin da bambino, non conosco ancora le origine familiari, se ci sono, ma una cosa è certa, c’è sempre stata tanta passione e amore per quest’arte.

D) Ci può parlare un po’ del suo stile di cucina e delle sue caratteristiche?
R) Ho iniziato a voler intraprendere questo lavoro sin da bambino. In inverno frequentavo l’Istituto alberghiero e in estate lavoravo. Dopo tante esperienze in Italia e anche all’estero, mi sono etichettato con un mio stile. Cioè attenendomi alle origine e ai prodotti del mio territorio, sposandoli con l’innovazione.
D) Dove trova l’ispirazione per nuove ricette?
R) Spesso a casa, la notte.
D) Quali prodotti italiani in particolare preferisce per le sue ricette?
R) Preferisco in modo particolare i prodotti di stagione e del mio territorio campano.
D) Lei definisce la creazione di un piatto come la creazione di un’opera d’arte, perché?
R) Sì, ogni creazione di una pietanza è un opera d’arte perché c’è passione, amore, creatività, ovviamente il tutto con logica e tanto studio.
D) Secondo lei una buona materia prima quanto incide sulla buona riuscita della ricetta?
R) Una buona materia prima del prodotto incide per il 60%.
D) Se dovesse descrivere il suo stile di cucina con tre aggettivi quali userebbe?
R) Tradizione, innovazione, eleganza.

di: Piero Cantore

Avatar
Piero Cantore vive a Camigliatello Silano ed è uno chef dell’Associazione Cuochi Professionisti Calabresi, un sommelier della Scuola Europea Sommelier e uno speaker radiofonico nazionale, votato alla gastronomia. Attualmente opera per il “Circuito ItaliaStampa” e realizza programmi dedicati al mondo della gastronomia come: La cucina a modo mio; Vinradio; Gastronotizie; In Viaggio Gustando. Quelle che lui stesso definisce come: “Piccole rubriche ma gustose!”

Verifica altro

Da Isca sullo Jonio al “SANA” di Bologna il pollo e il tacchino vegetali 100% di Enzo Marascio

di Domenico “Mimmo” Lanciano – È un nuovo squisito alimento quello del pollo e tacchino ...

Lascia un commento