mercoledì , 21 Agosto 2019
Ultime Notizie
Home » CULTURA&SPETTACOLI » La partecipazione della scrittrice Titti Preta al galà di Serrastretta per Dalida, con il suo libro “Cercando Jolanda”

La partecipazione della scrittrice Titti Preta al galà di Serrastretta per Dalida, con il suo libro “Cercando Jolanda”

Titti Preta, autrice del libro “Cercando Jolanda – Vita in controluce di Dalida, la Calabrese di Parigi” ha partecipato al galà “Avec le temps – Dalida” che si è tenuto a Serrastratta lo scorso 5 agosto 2017, presso l’anfiteatro dedicato alla stessa cantante, originaria proprio di Serrastretta.

Un grande evento, cui hanno partecipato personaggi dello spettacolo di livello nazionale e internazionale: Cristiano Malgioglio, Silvia Mezzanotte, Maria Letizia Gorga e Carol Lauro, e ha visto la conduzione del bravo Francesco Occhiuzzi.

<< Il motivo mia presenza alla serata è il libro “Cercando Jolanda”: un tributo in forma di racconto lirico, il solo che sia stato scritto in Calabria. >> Ha dichiarato la scrittrice.

Titti Preta, oltre ad assistere alla serata, ha potuto visitare il museo dedicato a Dalida e ha colto l’occasione per presentare il suo libro. Ha poi avuto modo di incontrare Cristiano Malgioglio, l’ospite d’onore della serata, che è apparso alla scrittrice particolarmente << frizzante e caustico. >>

Titti Preta ha poi condiviso la proposta di Malgioglio << di istituzionalizzare la serata per Dalida, creando un festival canoro. >>

Sarebbe in effetti un giusto modo per onorare la memoria della cantante nel suo luogo d’origine: Serrastretta, appunto.

In questi giorni, Titti Preta sta girando per la Calabria proprio per presentare il suo libro su Dalida: tra le prossime occasioni, Chiaravalle e Zungri.

di: Raffaele Cardamone

Avatar
Raffaele Cardamone è nato a Soveria Mannelli, dove vive da sempre, lavorando prevalentemente nella città di Catanzaro. Da giovanissimo ha realizzato per l’emittente radiofonica “Radio Soveria Uno” dei programmi di nicchia, tra i quali si ricordano ancora “Radio on” e soprattutto “Rock in motion”, oltre a una serie di trasmissioni sportive sulla squadra di calcio locale. Nonostante il legame particolare con il suo luogo d’origine, ha avuto l’opportunità di viaggiare molto in Italia e in Europa prima per motivi di studio e poi di lavoro. Ha la qualifica di “Tecnologo della comunicazione formativa”, acquisita al termine di un corso biennale di formazione professionale sulle applicazioni delle tecnologie informatiche e audiovisive (che cominciavano a fondersi in quelle multimediali) in ambito formativo, e quella di “Coordinatore di attività di progettazione formativa”, acquisita sul campo, lavorando per oltre dieci anni nell’équipe di Coordinamento didattico dell’Enaip Calabria (l’Ente di formazione professionale delle ACLI). Il suo lavoro si svolge nel settore della formazione professionale, con frequenti e numerose deviazioni in quello della comunicazione (editoria specializzata, multimedialità e internet). Da qualche tempo, alcune sue opere letterarie sono presenti sulla piattaforma digitale di self publishing "ilmiolibro.it".

Verifica altro

A Soveria Mannelli, l’Università d’estate con Gratteri, Maroni e De Mita

“L’Italia capovolta. Prove tecniche di futuro” è il tema della quindicesima edizione dell’Università d’Estate di ...

Lascia un commento