Home » COMUNI » Inaugurata la nuova sede del “Gruppo Micologico Lametino”

Inaugurata la nuova sede del “Gruppo Micologico Lametino”

E’ un esempio di buona e lungimirante amministrazione quello che, con l’inaugurazione di sabato scorso, ha visto affidare al Gruppo Micologico Lametino l’utilizzo di un bene di proprietà dell’Azienda Sanitaria di Catanzaro da anni in stato di abbandono.  

Nei mesi scorsi l’associazione, infatti, costretta a lasciare i locali della vecchia sede, aveva fatto richiesta all’ASP di Catanzaro suggerendo l’affidamento degli ex uffici sanitari di Via Scaramuzzino, impegnandosi a contribuire a renderli agibili per accogliere le attività del Gruppo Micologico. Pervenuta la risposta favorevole da parte del direttore generale, dott. Giuseppe Perri, si è dato così il via agli impegnativi lavori di recupero dell’immobile con la corale partecipazione dei soci che, autotassandosi e rimboccandosi le maniche, hanno realizzato gran parte dei lavori con il sostegno anche della Confederazione Micologica Calabrese che presso il Gruppo Lametino ha, da tempo, la propria sede regionale.

Le numerose attività che il Gruppo Micologico Lametino realizza sul territorio, corsi di micologia di base, mostre micologiche, divulgazione presso le scuole, escursioni guidate ecc.ha affermato il dott. Perri presente all’inaugurazione, “hanno finalità che gravitano attorno a quelle che promuove l’Azienda Sanitaria. Nel caso specifico il gruppo, in sintonia e in sinergia con le attività dell’Ispettorato Micologico dell’ASP, divulga la conoscenza della micologia finalizzata prioritariamente alla prevenzione delle intossicazioni da funghi. In un territorio come il nostro, che ha una forte produzione fungina, il diffuso consumo alimentare di funghi fa registrare ogni anno diversi casi di intossicazione, a volte  anche molto gravi,  avere pertanto un Gruppo Micologico fortemente attivo e impegnato nella prevenzione, con la disponibilità dei loro Micologi a collaborare con i  Micologi dell’Ispettorato dell’ASP, rappresenta un valore aggiunto, proveniente da una realtà associativa di volontariato, che va sostenuto perché complementare alle attività pubbliche“.

Sono queste motivazioni espresse dal direttore generale dell’ASP, unitamente alla volontà di recuperare e rendere fruibile un bene al centro della città dimenticato da troppi anni, che hanno portato ad affidarne l’utilizzo al Gruppo Micologico Lametino che lo ha recuperato,  valorizzato e reso fruibile ai cittadini con le iniziative che nello stesso verranno svolte.  

Tali motivazioni, hanno affermato il presidente del Gruppo Micologico Lametino, Gennaro Di Cello, ed il dott. Ernesto Marra, direttore scientifico della Confederazione Micologica Calabrese, rappresentano un significativo riconoscimento all’impegno di entrambe le realtà associative e costituiscono un forte stimolo a continuare sul  percorso tracciato con rinnovata vitalità ed entusiasmo.   

Print Friendly, PDF & Email

di: La redazione

La redazione si occupa di elaborare i testi e provvedere alla pubblicazione delle note pervenute. Per segnalazioni e comuncazioni scrivere a: redazione@ilreventino.it - Grazie - Se non intendi stare con le mani in mano ed essere parte attiva, per integrare il gruppo di redazione, ti invitiamo a partecipare.

Verifica altro

Il programma completo dei riti religiosi e dei festeggiamenti civili in onore della Madonna di Porto, a Gimigliano

Si svolgeranno, da domenica 20 a martedì 22, a Gimigliano, i solenni festeggiamenti in onore ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *