Ultime Notizie
Home » PERSONAGGI » La ballerina Anna Ylenia Colacino racconta l’esperienza in tv con Milly Carlucci

La ballerina Anna Ylenia Colacino racconta l’esperienza in tv con Milly Carlucci

La ballerina Anna Ylenia Colacino, originaria di Motta Santa Lucia ma ormai adottata da Lamezia Terme, è stata in tv nel corpo di ballo del programma “Il cantante mascherato” condotto da Milly Carlucci, in onda in prima serata su Rai 1.

Tra l’altro, le abbiamo dedicato un precedente articolo, proprio per dare notizia della sua partecipazione al programma (clicca sulla scritta colorata per rileggerlo) dal titolo: La ballerina Anna Ylenia Colacino in tv nel corpo di ballo della Carlucci in onda su Rai 1 

Abbiamo raggiunto la giovane e preparata ballerina Anna Ylenia Colacino, formatasi dapprima a Lamezia Terme e perfezionandosi come allieva in prestigiose scuole a livello nazionale ed anche con alcune esperienze svolte all’estero, per conoscere e sapere le sensazioni, a pochi giorni dal ritorno in famiglia, a seguito della sua partecipazione al popolare programma televisivo di intrattenimento che ha divertito ed è stato gradito dal pubblico, in onda sull’ammiraglia delle reti televisive della Rai.

Senza dubbio è stata un’esperienza particolare, cosa e quale ricordo porti a casa?

<<Ciò che mi porto a casa di questa esperienza è stato il dover preparare 8 coreografie in 2 giorni.
Un lavoro molto duro ma che grazie al mio maestro, Matteo Addino e al coreografo, Todaro Raimondo, è stata una vera e propria esperienza entusiasmante perché come dico sempre se ami ciò che fai ogni giorno sarà col sorriso>>.

Cosa ti ha dato questa opportunità?

<<È stato un onore poter ballare nel corpo di ballo di Milly Carlucci del programma “Il cantante mascherato”.
Un ricordo particolare che porto a casa è stato quando ho incontrato la Carlucci per la prima volta insieme al mio gruppo, una persona umile seppur con tanti anni di carriera artistica alle spalle>>.

Un episodio particolare oppure qualcosa da portare nei ricordi?

<<Un episodio particolare che mi ha colpito è stata l’accoglienza e la disponibilità con la quale ci ha accolto il primo giorno tutto lo staff, prendendosi cura di noi.
Ho conosciuto persone fantastiche dai costumisti, truccatrici ai produttori e tecnici. Insomma un’occasione professionale che oltre alla mia esperienza artistica mi ha arricchito l’anima>>.

Come hai affrontato l’emozione di essere in televisione?

<<In effetti l’emozione di ballare in una trasmissione a diffusione nazionale è stata tantissima.
Devo dire che però ho superato questi momenti grazie al supporto della padrona di casa la Carlucci che è stata meravigliosa, poi nello spettacolo e riguardo le mie esibizioni ho seguito le coreografie di Todaro e di Addino, professionisti straordinari, sono dei dati di fatto che custodisco e mi porterò sempre dentro nei ricordi.
Di sicuro il mondo artistico a questi livelli suscita enormi emozioni e quello che spero è di rivivere nel tempo momenti esaltanti come questi e magari, nel futuro, tanti altri artistici positivi episodi>>.

 

di: Santino Pascuzzi

Santino Pascuzzi
Santino Pascuzzi, nasce a Cosenza, ed è residente a Soveria Mannelli. Diplomato al Liceo Scientifico “Luigi Costanzo” di Decollatura, consegue nell’anno accademico 1993/94 la laurea in Scienze Economiche e Sociali, indirizzo Organizzazione Aziendale ed Amministrazione Pubblica, presso l’Università degli Studi della Calabria. Corrispondente del quotidiano Gazzetta del Sud, dal 1995, iscritto all’albo dei Giornalisti della Calabria, elenco pubblicisti. Formativa l’esperienza radiofonica, come conduttore e programmatore del palinsesto, svolta con l’emittente Radio Soveria Uno, partecipando anche al progetto di utilità collettiva art. 23, avente per oggetto la diffusione di informazioni sull’attività dell’ente locale, attraverso la redazione delle edizioni dei notiziari radiofonici, svolto per il periodo tra gli anni 1988/1989. Ha partecipato come collaboratore ai lavori di ricerca “Istituzioni locali e Istituzioni centrali dall’Unità alla Regionalizzazione” finanziata dal C.N.R. presso il Dipartimento Organizzazione Aziendale e Amministrazione Pubblica - Università della Calabria - per il periodo 1992/1994. Ha svolto incarichi come docente nei corsi di specializzazione dell’Istituto Professionale di Stato per l’Agricoltura e l’Ambiente di Soveria Mannelli per le materie di Marketing ed Economia Aziendale. Svolgendo, nel contempo, attività di comunicazione istituzionale ed organizzazione di eventi e convegni, ha curato la pubblicazione di articoli per riviste e periodici regionali: Calabria - mensile del Consiglio Regionale della Calabria; reportage - periodico del lametino; Internet Extra - periodico specializzato e strumento per la diffusione della cultura di Internet; Obiettivo Calabria – rivista del Sistema Camerale Calabrese; Mediaterraneo e Dintorni – pubblicazione edita dall’aeroporto di Lamezia Terme. E’ fondatore, insieme a Raffaele Cardamone e Salvatore La Rocca, occupandosi della redazione, del sito www.ilReventino.it

Verifica altro

Botricello, il sindaco – e medico – Michelangelo Ciurleo riprende il camice per l’emergenza coronavirus

Il sindaco figura fra i 300 medici volontari per ospedali del Nord. Se cercate un ...

Lascia un commento