lunedì , 16 Settembre 2019
Ultime Notizie
Home » COMUNI » Bianchi » Istituto comprensivo Bianchi-Scigliano presentato il progetto “Il diritto di contare”

Istituto comprensivo Bianchi-Scigliano presentato il progetto “Il diritto di contare”

Bianchi – Promosso dall’Istituto comprensivo Bianchi-Scigliano, in occasione dell’8 marzo per la Giornata internazionale della donna (posticipato per motivi tecnici) nel plesso di Bianchi è stato presentato il progetto “Il diritto di contare”, titolo preso in prestito dell’omonimo film.

Il progetto, spiega la referente Raffaela Paola, “si propone di avvicinare il mondo della scuola a quello delle scienze e delle nuove tecnologie, sfruttando la competenza dei esperti del settore che possono dare il proprio contributo all’insegnamento ed alla diffusione dei metodi e delle pratiche della scienza “STEM” (Scienze, Technogy, Engineering, and Mathematics).

Insieme alla dirigente dell’Istituto Enrica Pascuzzi, oltre a Raffaela Paola docente di Pari Opportunità, sono intervenuti il sindaco di Bianchi Tommaso Paola, Daniela Concolino responsabile Centro regionale Pediatria genetica e malattie rare nonché professoressa all’Università Magna Grecia di Catanzaro.

La dirigente Pascuzzi, sottolinea l’importanza delle materie scientifiche in questo momento storico, predilette più dagli uomini che dalle donne, e per spronare in tale direzione ha pensato d’invitare all’interessante incontro una donna di successo.

<<Le Pari Opportunità – aggiunge la referente del progetto Paola – offrono una interessante opportunità per avvicinare soprattutto le ragazze allo studio delle materie scientifiche per l’accesso ad un futuro lavorativo soddisfacente e funzionale alla crescita della società>>.

Nel corso del progetto destinato agli alunni della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado di Bianchi, sono stati previsti diversi incontri, ed attività laboratoriale con allievi guidati degli insegnanti.

Ai saluti del sindaco è seguito l’intervento della genetista Coccolino, che ha detto “sono una donna che ho seguito e realizzato i miei sogni sena rinunciare a niente, sono mamma e nonna felice”.

Il suo intervento è stato un colloquio con gli alunni, che hanno posto numerose e pertinente domande: DNA, malattie rare e genetiche, diagnosi malattia pre e post parto, ereditarietà, inquinamento e malattia, tumori e genetica ed altro.

Infine la professoressa ha spiegato che l’unità pediatrica in cui lavora, se avesse a disposizione più mezzi, personale e finanziamenti potrebbe fare molto di più per i numerosi pazienti che ogni giorno arrivano. A conclusione dell’incontro il sindaco Paola ha consegnato una targa ricordo all’illustre ospite.

di: Pasquale Taverna

Pasquale Taverna
Giornalista pubblicista, vive a Bianchi (CS), ha lavorato come docente nelle scuole superiori, con passione si occupa e promuove la cultura locale e con sensibilità segue i temi ambientali del territorio.

Verifica altro

Il cane Gianfranco, la mascotte di Motta Santa Lucia

Spesso la Calabria viene ricordata per gli atti vandalici rivolti ai cani. Ne sono testimonianza ...

Lascia un commento