Ultime Notizie
Home » COMUNI » Bianchi » “Il mio Mark Caltagirone (sotto l’albero)”, il primo libro della giornalista Rossana Muraca

“Il mio Mark Caltagirone (sotto l’albero)”, il primo libro della giornalista Rossana Muraca

Rossana Muraca, giornalista made in Calabria, originaria di Bianchi, piccolo paese della provincia di Cosenza,“dalla resistenza d’acciaio e dalla fluidità emotiva sconfinata”, nasce come reporter per diverse emittenti televisive regionali.

Come redazione del sito www.ilReventino.it nel formulare le pubbliche congratulazioni alla giovane e brava Rossana Muraca, con piacere diamo notizia della pubblicazione del suo primo libro, e per meglio conoscerla, in fondo, come contenuto nella comunicazione pervenuta, proponiamo la nota biografica.

“Il mio Mark Caltagirone (sotto l’albero)”, il primo libro della giornalista calabrese, Rossana Muraca, scaturisce dal progetto della rubrica nata in primavera, per gioco, sui social network.

La presentazione è programmata venerdì 20 dicembre 2019, con inizio alle ore 17,30, al Talent Garden Cosenza. L’autrice dialogherà insieme al giornalista Antonio Sergi.

Sulla scia del caso televisivo “Pamela Prati e Mark Caltagirone”, i racconti del prontuario sentimentale, diventano lo specchio di una società traballante, precaria nelle relazioni, che si muove tra filtri e finzioni, tra app ed apparenze, che viaggia su due binari: reale e virtuale. Binari in cui si sviluppano i rapporti di coppia e sentimentali del duo:Uomo-Donna.

Mark è dunque l’uomo che esiste, in carne e like con cui la donna, sempre meno Bridget Jones, più “manager del proprio cuore”, deve rapportarsi.

Il libro, dal titolo: “Il mio Mark Caltagirone (sotto l’albero)” #aciascunoilsuo #ilmiomarkcaltagironechristmasedition edito da Teomedia, mette insieme in un’edizione speciale, 22 racconti, di cui 11 inediti, accompagnati dalle illustrazioni di Arianna d’Agostino, in arte Aria.

I racconti natalizi analizzano i tanti “Mark” in versione Babbo Natale: c’è Raimondo Vasquez, il salsero che si esibisce al veglione di Capodanno; c’è Fantaghiro, c’è Rudolph; Nintendo ed AM-leto; Natalino Elfo Postino e tanti altri personaggi delle prime due stagioni, con un finale a sorpresa.

Tutti i personaggi sono stati descritti con ironia e chirurgia verbale, da una scrittura versatile, (ricca di riferimenti al mondo della musica, del cinema, della letteratura, della psicologia, della scienza).

Il libro “Il mio Mark Caltagirone (sotto l’albero)”, è alla base di un progetto che nasce con l’obiettivo più ampio di parlare in maniera stimolante e riflessiva di Amore e di nuovi linguaggi. Infatti all’interno del volume è possibile trovare anche il glossario: “Parlami d’Amore”, raccolta di termini e modi di dire, tratti dai linguaggi emotivo-sentimentali della NET generation e venuti fuori dagli identikit dei Mark Caltagirone di turno, nelle due stagioni della rubrica.

“Il mio Mark Caltagirone (sotto l’albero)”, inoltre, sostenuto dalla prefazione della mediatrice familiare, Mariacristina Ciambrone, ironizza sì sugli uomini ma mette in discussione anche le donne sempre più in carriera e determinate ma pur sempre sognatrici alla ricerca di un Mark, non in versione“principe blu digitale”ma in versione“principe verde speranza”.

BIOGRAFIA
Nella storica tv di Metrosat, poi diventata Prima Tv, ha mosso i suoi primi passi nel giornalismo video, conducendo Tg e format come: “Curiosità 2.0” e “Calabria che lavora”. Successivamente è stata corrispondente e videoreporter, da Cosenza e provincia, per la tv calabrese: LaC Tv.

Ha collaborato inoltre, e tuttora collabora, con la società di produzioni televisive WDI, dove ha maturato diverse esperienze nel campo dei reportage culturali e turistici e della comunicazione istituzionale.

Uno dei suoi primi amori da studentessa al liceo classico resta la scrittura, tante le collaborazioni come redattrice per quotidiani, giornali on line e blog: da ottoetrenta.it, a: “iO Donna”, il femminile del Corriere della Sera per finire a MBenessere, blog dedicato al mondo della salute e della bellezza.

Appassionata anche di arte, costume e moda ha curato la comunicazione ed i contenuti di due blog, relativi a due importanti eventi, tenutisi a Cosenza: “Cose Belle Festival 2017”, evento dedicato alla creatività e al design; e la prima edizione dell’evento di moda e glamour: “Cosenza Fashion week 2018”.

Rossana Muraca, dalla personalità versatile, divoratrice di musica e bellezza, si definisce una “giornalista-creativa”. “Sono alla continua ricerca di cose da raccontare, per divulgare contenuti sempre al passo con i tempi. Sono una giornalista che crea, comunica e mette insieme linguaggi tradizionali e nuovi linguaggi digitali”.

Attualmente ideatrice e redattrice della rubrica social: “Il mio Mark Caltagirone”, racconta con ironia e realismo, il mondo maschile alle prese con l’Amore e i social network. La rubrica social ha anche un suo spazio in radio su RLB Radioattiva, nel contenitore “Taxi Driver”.

di: La redazione

La redazione
La redazione si occupa di elaborare i testi e provvedere alla pubblicazione delle note pervenute. Per segnalazioni e comuncazioni scrivere a: [email protected] - Grazie - Se non intendi stare con le mani in mano ed essere parte attiva, per integrare il gruppo di redazione, ti invitiamo a partecipare.

Verifica altro

Lamezia, Sorsi di città fa tappa a Firenze

Lamezia, Sorsi di città fa tappa a Firenze

Torna giovedì 23 gennaio (dalle 19.30) Sorsi di città con un incontro dedicato a Firenze. ...

Lascia un commento