Home » COMUNI » Il folk di Tiriolo all’Expo 2015 con il gruppo Rocca Falluca

Il folk di Tiriolo all’Expo 2015 con il gruppo Rocca Falluca

DSC_5464Lo storico gruppo folkloristico Rocca Falluca di Orazio Cardamone (…non esiste alcun conflitto d’interessi perché siamo soltanto omonimi) è stato di scena all’Expo 2015 di Milano per rappresentare, con musica e balli tipici, la nostra provincia.

Dinanzi allo stand della regione Calabria, i musicisti e ballerini di Tiriolo hanno animato e coinvolto i tanti visitatori portando un pezzetto di tradizione calabrese nel cuore della grande esposizione universale che quest’anno ha avuto come tema il cibo.

Il più che legittimo orgoglio del gruppo, dopo il successo ottenuto in quel di Milano, è tutto nel comunicato stampa che pubblichiamo di seguito integralmente:

DSC_5460<<  Il gruppo Rocca Falluca è stato fondato 26 anni fa a Rocca di Tiriolo per volontà di Orazio Cardamone selezionando i ragazzi del luogo e facendo imparare il passo della tarantella e intonando musiche e canti.

Durante questi anni il gruppo ha partecipato a molti spettacoli sia in Italia che all’estero, con apparizioni in trasmissioni televisive come Uno Mattina, Sereno Variabile, Mezzogiorno in famiglia, Premio Brutium e Premio Ciak.

Al ritorno del gruppo in Calabria nei volti dei componenti e in quello del Presidente Orazio Cardamone  vi è molta soddisfazione per l’evento, lo stesso afferma: “ Ringrazio tutti coloro che hanno partecipato ma un grande ringraziamento va fatto ai dirigenti regionali della F.I.T.P Calabria che hanno scelto il nostro gruppo per rappresentare la nostra provincia ad un evento planetario come l’Expo”.

Alla domanda sui prossimi impegni estivi Orazio Cardamone risponde: “Saremo in giro per una serie di spettacoli per tutta la Calabria dai monti al mare proponendo ai nostri turisti e ai calabresi tutti momenti di vera calabresità”.

Orazio Cardamone è stato premiato il 2007 con il titolo di Cavaliere della Repubblica Italiana dal Presidente Giorgio Napolitano per meriti artistici.

Durante la partecipazione all’Expo la signora Angela Lanciano ha spiegato il significato dei costumi della pacchiana e del pecoraio in quanto realizzatrice degli stessi. La signora ha imparato dalla nonna Angela che era una delle più titolate ricamatrici di Tiriolo.

Sono stati distribuiti dei depliant sulla Calabria con i vari produttori regionali. La tarantella è stata ballata anche dagli stranieri. A tal proposito Orazio Cardamone ha voluto fare uno speciale ringraziamento: “Voglio ringraziare una nostra corregionale di nome Celeste nativa di Cardeto perché assieme abbiamo ballato la tipica tarantella calabrese, alla fine grandi applausi e tanto sudore”.  >>

Print Friendly, PDF & Email

di: Raffaele Cardamone

Raffaele Cardamone è nato a Soveria Mannelli, dove vive da sempre, lavorando prevalentemente nella città di Catanzaro.
Da giovanissimo ha realizzato per l’emittente radiofonica “Radio Soveria Uno” dei programmi di nicchia, tra i quali si ricordano ancora “Radio on” e soprattutto “Rock in motion”, oltre a una serie di trasmissioni sportive sulla squadra di calcio locale.
Nonostante il legame particolare con il suo luogo d’origine, ha avuto l’opportunità di viaggiare molto in Italia e in Europa prima per motivi di studio e poi di lavoro.
Ha la qualifica di “Tecnologo della comunicazione formativa”, acquisita al termine di un corso biennale di formazione professionale sulle applicazioni delle tecnologie informatiche e audiovisive (che cominciavano a fondersi in quelle multimediali) in ambito formativo, e quella di “Coordinatore di attività di progettazione formativa”, acquisita sul campo, lavorando per oltre dieci anni nell’équipe di Coordinamento didattico dell’Enaip Calabria (l’Ente di formazione professionale delle ACLI).
Il suo lavoro si svolge nel settore della formazione professionale, con frequenti e numerose deviazioni in quello della comunicazione (editoria specializzata, multimedialità e internet).
Da qualche tempo, alcune sue opere letterarie sono presenti sulla piattaforma digitale di self publishing “ilmiolibro.it”.

Verifica altro

Sul “caso” Povia: meglio non fargli tanta pubblicità!

“Io combatto la tua idea, che è diversa della mia, ma sarò pronto a battermi ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *