Home » COMUNI »  Soveria Mannelli » I ragazzi dell’IC Rodari aspettano il 25 Aprile celebrando la Costituzione

I ragazzi dell’IC Rodari aspettano il 25 Aprile celebrando la Costituzione

Senza il 25 Aprile 1945, la data simbolo in cui l’Italia fu liberata dal giogo del nazifascismo, non ci sarebbe stata un’altra data fondamentale per il nostro Paese: quel 2 giugno 1946 in cui si celebrò il Referendum che consentì agli italiani di scegliere tra monarchia e repubblica, ma anche la contemporanea elezione dell’Assemblea Costituente che ebbe l’altissimo compito di redigere la Legge fondamentale dello Stato: la nostra Costituzione, che recentemente ci è toccato ancora una volta difendere dagli attacchi sconsiderati della politica del Terzo Millennio.

Nell’ambito del “Percorso della Memoria”, un’attività didattica che ha previsto la realizzazione di una serie di iniziative volte appunto al recupero della memoria storica come insegnamento per vivere meglio il presente e preparare al meglio il futuro, l’Istituto Comprensivo Rodari di Soveria Mannelli e Carlopoli ha organizzato un evento dal titolo: “Aspettando il 25 Aprile – 70 anni e non dimostrarli, W la Costituzione Italiana”.

Il prossimo martedì 24 aprile, alle ore 9:30, presso l’Officina della Cultura e della Creatività, a Soveria Mannelli, e presso l’Aula Magna della scuola secondaria di 1° grado, a Carlopoli, i ragazzi si impegneranno a celebrare in un modo originale e produttivo la Festa della Liberazione.

In particolare, gli studenti e i docenti della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado di Soveria Mannelli e Carlopoli, celebreranno proprio la Costituzione Italiana illustrando i loro lavori e le loro iniziative.

Print Friendly, PDF & Email

di: Raffaele Cardamone

Raffaele Cardamone è nato a Soveria Mannelli, dove vive da sempre, lavorando prevalentemente nella città di Catanzaro. Da giovanissimo ha realizzato per l’emittente radiofonica “Radio Soveria Uno” dei programmi di nicchia, tra i quali si ricordano ancora “Radio on” e soprattutto “Rock in motion”, oltre a una serie di trasmissioni sportive sulla squadra di calcio locale. Nonostante il legame particolare con il suo luogo d’origine, ha avuto l’opportunità di viaggiare molto in Italia e in Europa prima per motivi di studio e poi di lavoro. Ha la qualifica di “Tecnologo della comunicazione formativa”, acquisita al termine di un corso biennale di formazione professionale sulle applicazioni delle tecnologie informatiche e audiovisive (che cominciavano a fondersi in quelle multimediali) in ambito formativo, e quella di “Coordinatore di attività di progettazione formativa”, acquisita sul campo, lavorando per oltre dieci anni nell’équipe di Coordinamento didattico dell’Enaip Calabria (l’Ente di formazione professionale delle ACLI). Il suo lavoro si svolge nel settore della formazione professionale, con frequenti e numerose deviazioni in quello della comunicazione (editoria specializzata, multimedialità e internet). Da qualche tempo, alcune sue opere letterarie sono presenti sulla piattaforma digitale di self publishing "ilmiolibro.it".

Verifica altro

Il programma completo dei riti religiosi e dei festeggiamenti civili in onore della Madonna di Porto, a Gimigliano

Si svolgeranno, da domenica 20 a martedì 22, a Gimigliano, i solenni festeggiamenti in onore ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *