martedì , 19 Novembre 2019
Ultime Notizie
Home » CULTURA&SPETTACOLI » GRAECALIS, la rassegna classica del Teatro di Calabria piace e convince

GRAECALIS, la rassegna classica del Teatro di Calabria piace e convince

Sono programmati gli ultimi appuntamenti di luglio di GRAECALIS, la rassegna di rappresentazioni classiche a cura del Teatro di Calabria. L’edizione 2019 si conferma particolarmente importante per il TdC, che dal 2014 registra un crescente apprezzamento da parte del pubblico, sempre più numeroso da ogni parte della regione. Le ultime due date sono previste nelle giornate di lunedì 29 e martedì 30 luglio 2019 per Antigone, nel suggestivo scenario del Complesso Monumentale San Giovanni.  Ma il Teatro di Calabria ha in cantiere un mese di agosto particolarmente ricco, le date dei nuovi appuntamenti verranno svelate a breve.

Lo scopo del Teatro di Calabria, sin dalla sua fondazione, è di promuovere e valorizzare il patrimonio culturale classico e con il progetto GRAECALIS, giunto alla sesta edizione, questo obiettiva si focalizza in maniera particolare sul repertorio teatrale della classicità.

“Non ci può essere cultura senza identità, e non ci può essere identità senza memoria: ecco perché abbiamo la necessità di riscoprire il valore e la bellezza delle nostre radici magno-greche. Radici profonde e potenti che dobbiamo riportare alla luce e di cui dobbiamo riappropriarci”. Le parole delle guide intellettuali e artistiche del TdC, Aldo Conforto e Luigi La Rosa, sono particolarmente significative per capire l’ambizione del progetto GRAECALIS.

Un progetto complesso, difficile che tuttavia sta dando frutti importanti nell’arco di soli pochi anni di vita. “Ci sono importanti segnali che ci spingono a credere sempre più nella bontà della nostra idea: la costante attenzione del Comune di Catanzaro sin dalla nascita della rassegna, il riconoscimento da parte della Regione Calabria come evento storicizzato a livello regionale. Ciò che però ci ha gratificato particolarmente è stato ricevere, quest’anno, il patrocinio da parte del Ministero dei Beni Culturali” è quanto afferma Anna Melania Corrado, presidente del TdC.

Ma veniamo ai dati della kermesse: gli spettacoli hanno finora registrato il tutto esaurito, grande partecipazione da tutta la regione, con spettatori giunti da tutte le province della Calabria.
Sempre più numerosi tra gli spettatori la quota di turisti che prendono parte alla stagione estiva del programma allestito dal Teatro di Calabria e che ne seguono con attenzione ed entusiasmo le proposte artistiche proposte presso il Complesso Monumentale San Giovanni nel centro della Città di Catanzaro.

Particolarmente gradita è stata appunto la scelta del cartellone della stagione: ANTIGONE di Sofocle che ha aperto la rassegna a inizio luglio e che chiuderà il mese, e la commedia MILES GLORIOSUS di Plauto. La parola antica dimostra di poter emozionare e far ridere al tempo stesso: prova ne è il successo in termini di botteghino delle due opere.

di: La redazione

La redazione
La redazione si occupa di elaborare i testi e provvedere alla pubblicazione delle note pervenute. Per segnalazioni e comuncazioni scrivere a: [email protected] - Grazie - Se non intendi stare con le mani in mano ed essere parte attiva, per integrare il gruppo di redazione, ti invitiamo a partecipare.

Verifica altro

Un documentario sulla vita di Giuseppe Gangale al Festival del cinema di Salerno

C’è anche la Calabria cinematografica alla 73° Festival del cinema di Salerno. Quella più rigorosa, ...

Lascia un commento