Ultime Notizie
Home » COMUNI »  Soveria Mannelli » Garibaldina Promosport 2-0: Commento, cronaca e Pagelle

Garibaldina Promosport 2-0: Commento, cronaca e Pagelle

Commento e cronaca

Soveria Mannelli 12/03/2017 – Con due gol nel primo tempo, la Garibaldina riesce a far suo l’incontro casalingo contro una buona Promosport. Per entrambe le squadre, si è trattato di una prestazione a due facce: un primo tempo piuttosto combattuto, in cui hanno messo in mostra un discreto agonismo, e un secondo tempo più tranquillo, ma ugualmente piacevole, con qualche bella giocata d’accademia.

La Garibaldina parte un po’ contratta e d’altra parte la posizione di classifica, sempre precaria, nonostante la vittoria esterna di domenica scorsa, non contribuisce a dare la giusta tranquillità agli uomini di mister Visciglia.

Al 10° si rende pericolosa la Promosport con un lancio dalla trequarti che per poco non viene corretto verso la porta, in scivolata.

Ma al 20° è la Garibaldina a prendere le misure del gol. Su una punizione messa in area, Natalino svetta di testa e deposita nel sacco, ma il gol è annullato per una posizione di fuorigioco rilevata dal guardalinee.

Al 25° Kamel recupera un pallone a centrocampo, vincendo un contrasto, controlla bene e fornisce un assist delizioso per Toscano che, solo davanti al portiere, lo scavalca con un “tocco sotto” e segna il gol dell’1-0 per la squadra di casa.

Al 27° c’è ancora un’occasione per Toscano, che però tira addosso al portiere in uscita e sulla ribattuta spedisce di poco alto in semirovesciata.

Al 32° si fa vedere la Promosport con un tiro da fuori area a incrociare che finisce di poco al lato.

Al 37° Natalino insacca il 2-0 per la Garibaldina, con un bel sinistro al volo a spiazzare il portiere su corta respinta della difesa avversaria.

Al 43° è Fazio, lanciato a rete da Natalino, che si fa respingere il tiro dal portiere in bel volo plastico.

Al 44°, l’occasione più pericolosa creata dalla Promosport, che impegna De Sio con un bel tiro da appena fuori area, indirizzato sotto la traversa. Il portiere è pronto a rispondere con una gran parata.

Al 45° Toscano è lanciato in contropiede e si ritrova ancora a tu per tu con il portiere avversario, ma si fa respingere il tiro.

Il secondo tempo si apre, al 51°, con un bel tiro da fuori di Natalino, molto potente, e con il portiere avversario che non tenta neppure la presa e respinge di pugno.

Al 60° Toscano si libera in velocità di due difensori avversari e tira a incrociare, di prima intenzione, ma il pallone esce di poco al lato.

Al 67° un tentativo da fuori area della Promosport si perde sul fondo, mettendo praticamente fine alle velleità di rimonta degli ospiti che d’ora in avanti si faranno vivi solo con qualche tiraccio dalla lunga distanza.

La Garibaldina si limita a controllare e a tenere il risultato fino al 90° più recupero.

Pagelle

1) DE SIO: 7 – Sicuro nelle uscite e pronto ad alzare il pallone sopra la traversa su un tiro molto insidioso, nell’unica occasione in cui è stato severamente impegnato.

2) PASCUZZI M.: 7 – Dal suo lato non si passa. Nel secondo tempo, quando manca qualche raddoppio da parte dei suoi compagni a corto di fiato, se la cava sempre egregiamente anche nell’uno contro uno.

3) VENERE: 6 – Non parte benissimo. Sbaglia qualche pallone di troppo, ma si riprende alla distanza.

4) REPOLE: 7 – Questa volta è essenziale e sicuro, non rischia mai. Fa sempre la cosa giusta e domina in difesa sugli avanti avversari. Calcia bene qualche punizione dalla trequarti.

5) PITTELLI: 7 – Non fa passare un solo pallone alto, svettando di testa. Attento e preciso, sbroglia anche qualche situazione complicata nell’area piccola.

18) SIRIANNI: SV (dal 90°) – Si tratta di un ragazzo delle giovanili. Entra per perdere qualche secondo e per cominciare a prendere confidenza con la prima squadra.

6) NANCI: 6 – È un po’ impreciso nei passaggi e in qualche occasione rischia di scatenare il contropiede avversario. Non è una delle sue migliori prestazioni.

7) FAZIO: 6 – È apparso un po’ sottotono. Non mette quasi mai in mostra il suo naturale talento che ha nel dribbling in velocità, ma dà un buon contributo in fase di contenimento.

8) PASCUZZI L: 7 – Un elemento importante a centrocampo per quantità e qualità. Dà una mano in difesa, a volte da centrale aggiunto, ed esce spesso, palla al piede, con prepotenza e fisicità.

9) TOSCANO (cap.): 7,5 – È presente in tutte le azioni offensive più pericolose della sua squadra. A volte è impreciso sotto porta, ma non sbaglia l’occasione più importante, quella del vantaggio. Finisce un po’ sulle gambe.

10) NATALINO: 7,5 – Gioca un po’ troppo lontano dalla porta avversaria, quasi da trequartista. Ma si fa trovare pronto nelle occasioni giuste. Non si contano i palloni che gioca sulla trequarti, facendo salire la squadra. Segna il gol del raddoppio con un tocco di vera classe.

16) BONACCI: SV (dall’87°) – Anche lui è un ragazzo cresciuto nelle giovanili. Entra in campo solo nel finale, ma con buona personalità.

11) KAMEL: 7 – L’emozione lo condiziona in avvio, ma col passare dei minuti prende coscienza delle sue potenzialità. Importantissimo nel recuperare palloni a centrocampo. Su uno di questi recuperi, riesce a mandare in gol un suo compagno con un filtrante delizioso.

17) CITTADINO: SV (dal 79°) – Fa il suo. Gioca soprattutto in copertura e contribuisce a tenere il risultato.

Mister) VISCIGLIA: 7 – La sua squadra soffre un po’ in partenza, per la troppa tensione nervosa: una costante negativa che l’accompagna da tutto il campionato. Ma col passare dei minuti acquisisce sicurezza. È ben messa in campo e chiude tutti gli spazi, sempre pronta a ripartire con un buon numero di uomini. Non fallisce le occasioni per chiudere la partita già nel primo tempo. Dà fiducia al giovane talentuoso Kamel, che lo ricambia con una prestazione notevole. Fa entrare nel finale due giovanissimi: senz’altro una buona mossa per assicurare un futuro a questa squadra.

di Raffaele Cardamone

di: Raffaele Cardamone

Avatar
Raffaele Cardamone è nato a Soveria Mannelli, dove vive da sempre, lavorando prevalentemente nella città di Catanzaro. Da giovanissimo ha realizzato per l’emittente radiofonica “Radio Soveria Uno” dei programmi di nicchia, tra i quali si ricordano ancora “Radio on” e soprattutto “Rock in motion”, oltre a una serie di trasmissioni sportive sulla squadra di calcio locale. Nonostante il legame particolare con il suo luogo d’origine, ha avuto l’opportunità di viaggiare molto in Italia e in Europa prima per motivi di studio e poi di lavoro. Ha la qualifica di “Tecnologo della comunicazione formativa”, acquisita al termine di un corso biennale di formazione professionale sulle applicazioni delle tecnologie informatiche e audiovisive (che cominciavano a fondersi in quelle multimediali) in ambito formativo, e quella di “Coordinatore di attività di progettazione formativa”, acquisita sul campo, lavorando per oltre dieci anni nell’équipe di Coordinamento didattico dell’Enaip Calabria (l’Ente di formazione professionale delle ACLI). Il suo lavoro si svolge nel settore della formazione professionale, con frequenti e numerose deviazioni in quello della comunicazione (editoria specializzata, multimedialità e internet). Da qualche tempo, alcune sue opere letterarie sono presenti sulla piattaforma digitale di self publishing "ilmiolibro.it".

Verifica altro

Archivio del Museo Civico di Taverna: una raccolta documentale irripetibile

Taverna – La documentazione prodotta e conservata dal Museo Civico non è stata mai oggetto ...

Lascia un commento