Ultime Notizie
Home » COMUNI »  Soveria Mannelli » I frammenti di emozioni regalati al pubblico da Il Mulino delle Arti

I frammenti di emozioni regalati al pubblico da Il Mulino delle Arti

Frammenti” è la dimostrazione che Il Mulino delle Arti comincia a raccogliere i buoni frutti di un lavoro che è iniziato qualche anno fa, che “macinare” successi è diventata una pratica usuale e ha preso definitivamente il posto – in un luogo per questo altamente simbolico – della macinazione originaria: quella del grano da cui si otteneva comunque dell’ottima farina.

Nel saggio finale di una scuola di danza e musica, ma più in generale di espressione artistica a 360°, si può vedere l’impegno di tutto un anno di corsi e la passione che vi hanno profuso in questo periodo gli insegnanti, gli allievi e tutte le figure – non meno importanti – che fanno da contorno e da supporto alle attività specifiche.

In quello che più che un saggio può essere considerato a tutti gli effetti uno spettacolo – so di ripetermi ma non posso farne a meno – tutti i frammenti che costituiscono le singole sensibilità di tante persone si sono magicamente riunificate in un insieme dal senso compiuto e in un reciproco rapporto armonico.

La bravura nella danza delle allieve e quest’anno anche di qualche allievo, la varietà dei generi, la scelta delle musiche, i bellissimi testi poetici e colmi di significati, la lettura impeccabile, i materiali informativi belli e originali, la spontaneità delle insegnanti a fine serata, in un tripudio di allegria e di quella soddisfazione che ti prende quando tutto è andato per il verso giusto, sono stati una testimonianza diretta – visiva e auditiva – della crescita esponenziale di questo laboratorio che è nato a Soveria Mannelli con delle giuste ambizioni e che si discosta per questo da ogni altro.

Le insegnanti, che si differenziano per il genere ma non certo per l’impegno e la bravura, meritano decisamente di essere tutte citate: Antonella Cerra (Classica, Contemporaneo, Moderno), Nilde Serpa (Hip Hop), Debora Cimino (Pizzica), Francesca Rubbettino (Musica) e Angela Leo (Cloré).

Queste sono infine le parole con cui la creatrice e l’anima stessa del Mulino, Antonella Cerra, ha voluto descrivere la serata e questi anni di impegno continuo:

<< È passato tanto tempo da quando il Mulino ha iniziato a macinare storie, emozioni e sensazioni. In fondo ho sempre voluto che fosse questo: un luogo di incontro tra insegnanti e allievi, un luogo di incontro tra vite. È così ancora oggi. Ciascuno di noi mette in scena tutto se stesso e contribuisce a farlo crescere e ad evolversi.

Il Mulino delle Arti è fatto dunque di frammenti: frammenti di personalità, di vissuti, di esperienze e di conoscenze. Frammenti che si combinano armoniosamente tra loro nell’unico obiettivo di dare forma alle diverse forme d’arte. >>

Non c’è da aggiungere molto, solo aspettare le ulteriori sorprese che questo gruppo, che spesso lavora sottotraccia e senza eccessivi clamori, saprà certamente riservarci nell’immediato futuro.

di Raffaele Cardamone

di: Raffaele Cardamone

Avatar
Raffaele Cardamone è nato a Soveria Mannelli, dove vive da sempre, lavorando prevalentemente nella città di Catanzaro. Da giovanissimo ha realizzato per l’emittente radiofonica “Radio Soveria Uno” dei programmi di nicchia, tra i quali si ricordano ancora “Radio on” e soprattutto “Rock in motion”, oltre a una serie di trasmissioni sportive sulla squadra di calcio locale. Nonostante il legame particolare con il suo luogo d’origine, ha avuto l’opportunità di viaggiare molto in Italia e in Europa prima per motivi di studio e poi di lavoro. Ha la qualifica di “Tecnologo della comunicazione formativa”, acquisita al termine di un corso biennale di formazione professionale sulle applicazioni delle tecnologie informatiche e audiovisive (che cominciavano a fondersi in quelle multimediali) in ambito formativo, e quella di “Coordinatore di attività di progettazione formativa”, acquisita sul campo, lavorando per oltre dieci anni nell’équipe di Coordinamento didattico dell’Enaip Calabria (l’Ente di formazione professionale delle ACLI). Il suo lavoro si svolge nel settore della formazione professionale, con frequenti e numerose deviazioni in quello della comunicazione (editoria specializzata, multimedialità e internet). Da qualche tempo, alcune sue opere letterarie sono presenti sulla piattaforma digitale di self publishing "ilmiolibro.it".

Verifica altro

Conflenti, escursione dedicata all’autunno ed occasione per raccogliere le castagne

Conflenti – I sapori autunnali e il fascino della natura durante questa stagione emozionante, saranno ...

Lascia un commento