Home » COMUNI » Finanziamento di 8 mila euro per la Protezione Civile di Conflenti

Finanziamento di 8 mila euro per la Protezione Civile di Conflenti

Conflenti – Il Dipartimento della Protezione Civile della presidenza del Consiglio dei ministri ha concesso, nell’ambito dei contributi 2017 destinati alle associazioni di volontariato di protezione civile, un finanziamento di circa ottomila euro per il potenziamento della capacità operativa del Gruppo Comunale Volontari di Protezione Civile del Comune di Conflenti.

L’amministrazione comunale, per come previsto dal bando, dovrà contribuire per il 25%, mentre la restante somma arriverà direttamente dal Dipartimento. Si tratta di un risultato importante, posto che – per quanto attiene alla quota locale prevista dal bando – il Gruppo Comunale conflentese è l’unica associazione di volontariato calabrese ad aver beneficiato del contributo. Il finanziamento deriva dalla presentazione di un articolato progetto di potenziamento del Gruppo comunale, pensato e scritto dagli stessi volontari in stretta sinergia con l’Amministrazione comunale.

Una prima fase di studio ha permesso di individuare alcuni ambiti prioritari di intervento del Gruppo Comunale, nel quadro delle attività loro demandate dal piano comunale di protezione civile e dalle caratteristiche del territorio di riferimento. Pensando ai fenomeni che interessano il comune, il progetto prevede l’acquisto di attrezzatura per far fronte ai rischi connessi agli eventi idrogeologici e meteorologici, nonché agli incendi boschivi di interfaccia.

Il territorio comunale, infatti, è storicamente interessato da smottamenti e frane, nonché da incendi che – vista la particolare conformazione territoriale – possono potenzialmente interessare l’abitato. Per questo motivo, a seguito della concessione del finanziamento, il Gruppo si doterà di un modulo antincendio adattabile a qualsiasi automezzo, in grado di garantire una portata di oltre cinquecento litri di acqua mediante l’utilizzo di una pompa a motore e di una lancia appositamente progettata per gli incendi boschivi.

Allo stesso tempo, è previsto l’acquisto di ulteriori attrezzi utili sia per l’antincendio che per frane e smottamenti quali, ad esempio, motoseghe e badili. Oltre a ciò, i volontari saranno dotati di divise realizzate secondo gli standard di sicurezza previsti dalla normativa nazionale e regionale in materia. Ulteriore ambito di intervento finanziato con il progetto è la realizzazione di una sala radio, dotata di apparecchiatura fissa e mobile, che sarà utilizzata su un’apposita frequenza la cui richiesta è in fase di presentazione presso le competenti autorità.

Un primo passo, dunque, basilare per mettere i volontari del gruppo in condizione di operare nelle attività di protezione civile che si prospettano nel corso dell’anno. Il Gruppo comunale, costituito a giugno 2017 e inserito successivamente nell’albo regionale dei volontari di protezione civile, sta dunque entrando a regime, sia in termini di dotazioni che di formazione.

Per quanto riguarda quest’ultimo aspetto, infatti, dopo il corso base per operatori di protezione civile, i volontari hanno preso parte anche a un corso antincendio boschivo e altri periodi di formazione seguiranno a breve. Il tutto rientra nell’attenzione particolare che l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Serafino Pietro Paola sta dedicando al settore Protezione Civile. Dopo l’approvazione del nuovo piano comunale e la formazione del gruppo comunale di volontari, altre iniziative rivolte a informare la popolazione su rischi e procedure sono in cantiere per il periodo estivo.

Print Friendly, PDF & Email

di: La redazione

La redazione si occupa di elaborare i testi e provvedere alla pubblicazione delle note pervenute. Per segnalazioni e comuncazioni scrivere a: redazione@ilreventino.it - Grazie - Se non intendi stare con le mani in mano ed essere parte attiva, per integrare il gruppo di redazione, ti invitiamo a partecipare.

Verifica altro

Garibaldina: è in corso una rivoluzione nell’assetto societario e nelle strategie sportive

Una vera e propria rivoluzione copernicana, pur nel segno della continuità, è quella che si ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *