Ultime Notizie
Home » FATTI » Cleto, una giornata dedicata all’utilizzo del cane-guida a sostegno delle persone non vedenti

Cleto, una giornata dedicata all’utilizzo del cane-guida a sostegno delle persone non vedenti

Cleto – I cani guida donano innumerevoli benefici e sostengono alla persona cieca in vari modi: facilitano lo spostamento, conferiscono maggiore autonomia oltre che fiducia e senso di indipendenza.

Paradossalmente, aumenta l’interazione con altre persone e si socializza di più, quindi ecco l’importanza della giornata sul cane-guida, programmata nel comune di Cleto, dove tutti sono invitati a partecipare, vedenti e non vedenti, lasciandosi guidare da chi è da sempre considerato, non a caso, il migliore amico dell’uomo.

Il 9 novembre 2019 a Cleto dalle ore 9:00 presso i  laboratori in contrada Pianta, è in programma una giornata dedicata all’utilizzo del cane-guida.

Rappresenterà un momento di sensibilizzazione sulle problematiche quotidiane dei non vedenti e sul diritto alla mobilità di questi ultimi, ma anche un’occasione di riflessione, come ha dichiarato Ottavio Zaccaria, dirigente dell’Unione Italiana Ciechi di Cosenza.

L’iniziativa di informazione e sensibilizzazione sarà indirizzata in particolare verso la popolazione locale e non, con il patrocinio del Comune di Cleto, il sostegno della Pro Loco e la presenza del media partner Liberi.tv.
L’aspettativa, viene dichiarato da parte degli organizzatori, che si possa registrare un afflusso notevole come nel precedente evento del “cinema accessibile”.

Riccardo Cristiano, presidente di Liberi.tv dichiara quanto segue: “I cittadini di Cleto sono sempre stati aperti e accoglienti verso tutte le problematiche sociali. In un contesto storico come quello che stiamo vivendo, dove le persone disabili vengono poco valorizzate, bisogna puntare ancor di più sulla loro indipendenza, così da sciogliere quei nodi fatti di pregiudizi che ognuno di noi a volte ha dentro di sé”.

Con l’’entrata in vigore nel 2006 della legge numero 34, “il cieco con il cane guida può entrare in tutti i luoghi aperti al pubblico”.
Resta però da considerare che nonostante le disposizioni normative, molte persone vietano l’ingresso a questi animali nei loro locali, noncuranti del fatto che così facendo ledono un diritto alle persone non vedenti.

di: La redazione

La redazione
La redazione si occupa di elaborare i testi e provvedere alla pubblicazione delle note pervenute. Per segnalazioni e comuncazioni scrivere a: [email protected] - Grazie - Se non intendi stare con le mani in mano ed essere parte attiva, per integrare il gruppo di redazione, ti invitiamo a partecipare.

Verifica altro

Nasce a Cicala l’Associazione Terra Mater

L’Associazione “TERRA MATER” nasce a Cicala, piccolo borgo della Presila catanzarese, dalla volontà di quattro ...

Lascia un commento