mercoledì , 16 Ottobre 2019
Ultime Notizie
Home » SPORT » Calcio – Cambio della guardia sulla panchina del Belcastro

Calcio – Cambio della guardia sulla panchina del Belcastro

di Enzo Bubbo –

Nel campionato di Terza Categoria la squadra del Belcastro cambia allenatore. La società ringrazia il tecnico dimissionario Tommaso Mazza a cui subentra Vincenzo Gemelli.

C’era da aspettarselo: cambio della guardia  sulla panchina della squadra di calcio Usd Belcastro.

Tommaso Mazza non è più l’allenatore della compagine belcastrese, squadra messa insieme dopo 17 anni di assenza dal panorama calcistico dilettantistico. Le dimissioni del preparato tecnico sono arrivate dopo l’ennesima sconfitta per il Belcastro nel girone C di Terza Categoria.

Un epilogo impensabile solo poche settimane fa quando il Belcastro  ha totalizzato 10 punti nelle prime 4 giornate. Subito dopo qualcosa si è rotto in termini di risultati e prestazioni che hanno portato il Belcastro a incassare contro il Mesoraca la  quarta  sconfitta consecutiva.

La panchina dell’Usd Belcastro è stata affidata al nuovo mister-giocatore Vincenzo Gemelli , che cercherà riportare motivazioni ed entusiasmo nello spogliatoio della squadra giallorossa.

La società Usd Belcastro,  in un comunicato stampa, nel ringraziare il tecnico, rileva quanto segue. “L’allenatore Tommaso Mazza è da ringraziare per impegno e dedizione profusi nei quattro mesi in cui ha dedicato anima e cuore al ruolo che gli è stato affidato nello scorso mese di settembre. Incarico che ha comportato sacrifici, dispendio di tempo ed energie, per cui  grazie a chi non ha esitato un istante  a dire di si. Purtroppo – si legge ancora nella nota stampa – quando i risultati non arrivano, come in ogni società calcistica, a farne le spese è sempre l’allenatore, anche se in questo caso forse non tutta la responsabilità è di chi dirige lo spogliatoio”.

Tommaso Mazza va via senza però sbattere la porta dicendosi “onorato di aver allenato la squadra del suo paese, squadra che l’ha visto anche calciatore ben 17 anni fa”.

Nelle piccole comunità,  il calcio  non è una macchina per fare soldi, ma occasione per stare bene insieme.

di: La redazione

La redazione
La redazione si occupa di elaborare i testi e provvedere alla pubblicazione delle note pervenute. Per segnalazioni e comuncazioni scrivere a: [email protected] - Grazie - Se non intendi stare con le mani in mano ed essere parte attiva, per integrare il gruppo di redazione, ti invitiamo a partecipare.

Verifica altro

Il giovane schermidore Marco Bonacci, premiato a Roma per i suoi risultati a scuola e nello sport

di Raffaele Perri – istruttore nazionale di scherma – Impegno, costanza e buona volontà: sono ...

Lascia un commento