Home » COMUNI »  Soveria Mannelli » Al teatro Il Piccolo di Soveria Mannelli, parte la stagione invernale con tre date di alto livello

Al teatro Il Piccolo di Soveria Mannelli, parte la stagione invernale con tre date di alto livello

Il Piccolo di Soveria Mannelli, come potremmo dire – con una fin troppo facile battuta – “nel suo piccolo”, prosegue in una fervida e meritoria attività in campo culturale e, in particolare, a favore della diffusione della cultura teatrale.

Lo fa con un programma invernale di alto livello, del quale siamo attualmente in grado di anticipare le prime tre date.

Tra pochi giuorni, il 10 dicembre, sarà di scena Teatrorossosimona con “Felici matrimoni”; il prossimo 21 gennaio sarà la volta della compagnia Immediart con “Quasi quasi mi ammazzo”; l’11 febbraio toccherà al Piccolo teatro umano con “Ciao amore ciao – vita morte e vita di Luigi Tenco”, mi permetto di dire: assolutamente da non perdere!

Tre date da tenere a mente e da sfruttare appieno, da parte di tutti coloro che amano il teatro e sono assetati di cultura, quella stessa che, soprattutto in inverno, diventa merce rara in un piccolo centro montano, qual è Soveria Mannelli e nei suoi immediati dintorni.

I tre appuntamenti cadono tutti di domenica e gli spettacoli si svolgeranno sempre a partire dalle ore 18:30, in un orario comodo e al costo popolare e allettante di soli 6 euro. Sì! Il teatro al costo di una pizza. Una politica che fa onore allo staff de “Il Piccolo” e in primis al suo ideatore, Gino Capolupo.

È più che un invito a non disertare la piccola ma accogliente sala del nostro teatro cittadino, che è anche l’unico in tutta l’area del Reventino.

di Raffaele Cardamone

Print Friendly, PDF & Email

di: Raffaele Cardamone

Raffaele Cardamone è nato a Soveria Mannelli, dove vive da sempre, lavorando prevalentemente nella città di Catanzaro.
Da giovanissimo ha realizzato per l’emittente radiofonica “Radio Soveria Uno” dei programmi di nicchia, tra i quali si ricordano ancora “Radio on” e soprattutto “Rock in motion”, oltre a una serie di trasmissioni sportive sulla squadra di calcio locale.
Nonostante il legame particolare con il suo luogo d’origine, ha avuto l’opportunità di viaggiare molto in Italia e in Europa prima per motivi di studio e poi di lavoro.
Ha la qualifica di “Tecnologo della comunicazione formativa”, acquisita al termine di un corso biennale di formazione professionale sulle applicazioni delle tecnologie informatiche e audiovisive (che cominciavano a fondersi in quelle multimediali) in ambito formativo, e quella di “Coordinatore di attività di progettazione formativa”, acquisita sul campo, lavorando per oltre dieci anni nell’équipe di Coordinamento didattico dell’Enaip Calabria (l’Ente di formazione professionale delle ACLI).
Il suo lavoro si svolge nel settore della formazione professionale, con frequenti e numerose deviazioni in quello della comunicazione (editoria specializzata, multimedialità e internet).
Da qualche tempo, alcune sue opere letterarie sono presenti sulla piattaforma digitale di self publishing “ilmiolibro.it”.

Verifica altro

Sul “caso” Povia: meglio non fargli tanta pubblicità!

“Io combatto la tua idea, che è diversa della mia, ma sarò pronto a battermi ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *