Ultime Notizie
Home » COMUNI » A Tiriolo presentato il Festival del Turismo Responsabile e il progetto Và Sentiero

A Tiriolo presentato il Festival del Turismo Responsabile e il progetto Và Sentiero

Presentato a Tiriolo il Festival del Turismo Responsabile e il progetto Và SentieroIT.A.CÀ Migranti e Viaggiatori – Festival del Turismo Responsabile approda in Calabria.

‘Calabria di Mezzo’ è questo il nome della tappa calabrese, che riunisce, in un unico tavolo di co-progettazione, diverse realtà associative ed imprenditoriali, operanti nel vasto territorio della Calabria centrale: Artè coop. soc., Calabria Contatto, CulturAttiva, Colpo di Coda A.S.D., Discovering Reventino A.P.S., Edizione Straordinaria soc. coop. – Compagnia del Teatro di Mu, Innesti, Nido di Seta, Oleificio Torchia, Riserva Regionale Naturale Valli Cupe, A. Op. T. ‘Riviera e Borghi degli Angeli’, Scherìa Comunità Cooperativa soc. coop., SeminaMente e TerreIonicheA.P.S..

In oltre dieci anni di vita e attività, IT.A.CÀ si è imposto sulla scena nazionale ed internazionale come il primo e unico Festival italiano sul turismo responsabile. Premiato dall‘Organizzazione Mondiale del turismo dell’ONU per l‘eccellenza e l’innovazione nel turismo, IT.A.CÀ coinvolge oggi oltre 700 realtà, unite dal comune impegno per la promozione concreta di un turismo diverso, fondato sulla sostenibilità, la lentezza e l’esperienza diretta dei territori e delle loro storie.

Quest’anno, per la prima volta, IT.A.CÀ approderà anche in Calabria.

È da Tiriolo, da Scherìa Comunità Cooperativa, che parte l’idea di riunire in un’unica rete le tante buone pratiche turistiche e culturali presenti nel territorio calabrese, per promuovere un’immagine diversa della regione.

L’immagine di una Calabria industriosa, caparbia, maestosa nei suoi paesaggi ed antica nelle sue tradizioni. L’immagine di una Calabria che resta, ma non resta in silenzio.

La restanza è, d’altro canto, il tema scelto per l’edizione 2019 di IT.A.CÀ; calabrese il padre della parola stessa (Vito Teti).

Ma è anche e soprattutto l’idea della co-progettazione, che sta unendo tutti i partner di ‘Calabria di Mezzo’: l’olio biologico di eccellenza, il recupero della produzione della seta, la valorizzazione del patrimonio archeologico, le coste dello Ionio, i sentieri escursionistici sono, per ‘Calabria di Mezzo’, uno strumento di crescita socio-economica ma anche un’occasione di cooperazione e unione.

‘Calabria di Mezzo’ porterà quanti intendo partecipare, dal 21 giugno al 7 luglio 2019, alla scoperta di luoghi magici attraverso mostre, incontri, degustazioni e visite organizzate.

‘Calabria di Mezzo’ è stata presentata al pubblico e alla stampa sabato 13 aprile alle ore 17,00 presso il Polo Museale di TirioloAntica. Contemporaneamente, è stato presentato anche il progetto VàSentiero.

Un progetto di viaggio e racconto del Sentiero Italia, che attraversa la penisola e le sue montagne da nord a sud. Nella giornata del primo maggio i ragazzi ideatori e promotori del progetto partiranno per un viaggio di 368 tappe, 6880 km di percorso, 350.000 m di dislivello, 20 regioni e 360 borghi.

Come da programma nella giornata di domenica 14 aprile, alle ore 9,00 i ragazzi di Và Sentiero, assieme ai partner di Calabria di Mezzo e a tanti amici provenienti da tutta la Calabria, hanno iniziato questo lungo viaggio ripercorrendo il suggestivo tratto tiriolese del Sentiero Italia.

di: La redazione

La redazione
La redazione si occupa di elaborare i testi e provvedere alla pubblicazione delle note pervenute. Per segnalazioni e comuncazioni scrivere a: [email protected] - Grazie - Se non intendi stare con le mani in mano ed essere parte attiva, per integrare il gruppo di redazione, ti invitiamo a partecipare.

Verifica altro

Ancora carenza di personale all’ospedale di Soveria Mannelli

Pubblichiamo di seguito il comunicato stampa del Comitato pro ospedale del Reventino, a firma del ...

Lascia un commento